Cronaca Bianca

La Quaresima dei rifiuti a CASTEL VOLTURNO, tra disservizi, dipendenti in ferie e raccolta differenziata all'anno zero

L'ex assessore all'Ambiente Morlando scrive al commissario Contarino. Gestione Senesi tra polemiche e segnalazioni


CASTEL VOLTURNO - Mentre in città si festeggiava il Carnevale e tutti erano distratti dai festini e dalle mascherate, stava accadendo qualcosa di strano nel comparto della nettezza urbana. I rifiuti nelle località di Pinetamare, come in alcune aree del centro storico sono rimasti nei cassonetti e il servizio offerto dalla Senesi mostra evidenti criticità. Morto Carnevale, la Quaresima ha riportato i castellani nella dimensione umana del reale. Tutti si sono accorti che qualcosa sta per implodere... In tale frangente è intervenuto nel dibattito associativo locale anche l'ex assessore all'Ambiente, Tommaso Morlando che con una nota (che pubblichiamo in calce al nostro articolo) inviata al commissario Contarino ha deciso di segnalare non solo i disservizi, ma ha anche chiesto delucidazioni in merito alle denunce espletate dagli spazzini stessi, alcuni dei quali si sono messi anche in ferie.   Morlando si interroga su un punto critico che condiziona tutta la gestione del comparto rifiuti: "la raccolta differenziata". M.I.   QUI SOTTO LA NOTA DI TOMMASO MORLANDO   Gentile Commissario dott. Contarino ed uffici delegati, vengo ad informarVi che da giorni gran parte di pinetamare non viene spazzata...tranne la parte esclusiva del centro... Nella Piazzetta delle Feste, uno dei pochi posti dove i bambini possono giocare .... ci sono strade che da giorni non vengono spazzate...e ciò non è assolutamente giustificabile... a quanto le contestazioni di metodo e di merito?   Ho chiesto al "vecchio" e bravissimo spazzino che veniva con coscienza e professionalità... e mi ha riferito che è rimasto da solo e gli altri sono tutti in ferie... il nuovo capo squadra "sembra" che abbia indicazioni di sistemare il cantiere ...Tutto bene, se pur fatto unicamente dopo denunce gravissime degli stessi operai (di cui, come organo d'informazione locale, informati per conoscenza ), ma se si continua a minimizzare i servizi... con uomini e mezzi... massimizzando unicamente gli "utili" dell'azienda ...che continua "incontrollata" a gestire un servizio insufficiente. Si ricorda che in questi giorni sono usciti i dati certificati dalla regione Campania per il 2013... siamo all'onorevole penultimo posto con il 9% (su 104 comuni casertani e pagando circa 10 milioni di euro) di differenziata (contro il 65% per legge) ... Il tutto, e se non si provvederà immediatamente, sarà difficile comprendere il perchè, questa azienda, mandata via da vari comuni, (vedi Mondragone ... passata immediatamente al 45% di differenziata con il nuovo servizio-contratto)....a Castel Volturno, con un fallimento totale e denunce "delicatissime" in atto, di cui Lei ne ha ampia conoscenza, continua senza nessun miglioramento o investimenti evidenti a continuare a fare il servizio... Chiedo un Suo intervento immediato, possibilmente una gentile risposta e un incontro anche pubblico qualora possa essere utile...diversamente mi verrò "costretto" a fare un informativa pubblica .   Infine, se possibile, per trasparenza e incitamento alla legalità, chiedo la pubblicazione sul sito del Piano Industriale affinchè tutti possano rendersi conto delle "mancanze" contrattuali di cui parlo.   La saluto augurandole buon lavoro Tommaso Morlando Direttore Responsabile Informare