Cronaca Nera

MADDALONI. OMICIDIO DELL'APPUNTATO DELLA RATTA, l'ultimo rapinatore arrestato si difende davanti al pm Fucci

L'uomo è accusato di rapina aggravata e detenzione di armi


MADDALONI - Era arrivato in Italia presso l'aeroporto di Fiumicino venerdì scorso, estradato dal Belgio, in quanto accusato di essere uno dei 10 componenti della banda che il 27 aprile del 2013 rapinarono una gioielleria a Maddaloni ed uccisero in un conflitto a fuoco l'appuntato dei carabinieri, Tiziano Della Ratta. Stiamo scrivendo di Bruslin Djordjevic, che stamane, lunedì, è stato ascoltato nel carcere di Rebibbia a Roma, dal gip Casella, durante l'interrogatorio di garanzia. L'uomo, alla presenza del pm Carlo Fucci e dell'avvocato Alfredo Santacroce, ha deciso di non valersi della facoltà di non rispondere, fornendo, quindi una propria versione dei fatti sull'accaduto. Ovviamente Bruslin dovrà rispondere dei reati di detenzione di armi e rapina aggravata. M.I.