Sport

CALCIO, serie D. MARCIANISE straordinario, GLADIATOR sconfitta pesante

Il Gladiator senza allenamenti cede al Matera capolista, pur privo di cinque giocatori squalificati. Il Progreditur impiega poco più di un tempo a battere il temibile Brindisi, grazie ad un Citro scatenato


PROGREDITUR MARCIANISE-Brindisi 4-1 PROGREDITUR MARCIANISE (3-5-2): Imbimbo; Pagano, Posillipo, Corduas; Conte, Vitiello, Temponi, Gerardi, Verdone; Iadaresta (76’ Tenneriello), Citro (91’ D’Anna). A disp. Navarra, Ciano,Buonpane, Iuliano, Viola, Di Ronza, Allegretta. All. Foglia Manzillo BRINDISI (4-2-3-1): Peschechera; Lorito, Gasperini, Sicignano, Liotti; Pollidori, Vetrugno; Akuku (11’ Fella), Loiodice (73’ Pellecchia), Ancora; Gambino. A disp. Tufano, Vantaggiato, Cacace, Iaboni, Kamano, Greco. All. Chiricallo ARBITRO: Minotti di Roma (Colizzi e Guglielmi) RETI: 7’ e 54’ Citro, 13’ Iadaresta, 43’ Gambino, 45’ Posillipo NOTE: Calci d’angolo: 1-1 Il Progreditur Marcianise rifila quattro reti ad un Brindisi molto fragile in difesa e continua a cullare sogni di promozione. Vince come anche le sue rivali Matera (avanti), Taranto e Francavilla (dietro) ma di certo i gialloverdi erano quelli che avevano l’impegno più duro. Partita archiviata, se non dopo un quarto d’ora quando i ragazzi di Foglia Manzillo erano sul 2-0, ben prima dell’ora di gioco, quando il risultato diceva già 4-1. Ma la superiorità dei marcianisani è stata evidente, ben oltre il risultato, trascinati da uno scatenato Citro, autore di una doppietta che lo consolida in testa alla classifica cannonieri. Mister Foglia Manzillo non recupera Lagnena e conferma Pagano in difesa. Sulla fascia destra c’è Conte mentre al centro ritorna Gerardi. Nel Brindisi ci sono Gasperini al centro del campo ed Akaku tra i tre trequartisti. Ma quest'ultima non convince mai e sarà sostituito prima della metà del primo tempo. La partita si mette subito in discesa per i gialloverdi che trovano due reti nel primo quarto d’ora, dopo aver protestato per un fallo di mani di Ancora (5’) giudicato dall’arbitro involontario. Al 7’ è Citro a ritornare al goal e che goal! Stop di petto in area di rigore, Gasperini scavalcato da un pallonetto e tiro imprendibile per Pescechera. Al 13’ Raddoppio di Iadaresta, su assist dello scatenato Citro che lo mette a tu per tu con il malcapitato portiere ospite. Il Marcianise controlla la reazione pugliese nel prosieguo di frazione, che non va oltre una punizione dalla distanza  che costringe Imbimbo a superarsi, fino al 38’ quando ancora Ancora si rende pericoloso dal limite dell’area di rigore con un tiro che sfiora il palo. E così al 43’ quando arriva il goal di Gambino, su azione di calcio d’angolo, che accorcia le distanze la sorpresa è poca. Poco male perché in pieno recupero Posillipo va a segno e riporta il vantaggio a distanza di sicurezza, sempre su azione d’angolo. Nell’occasione proteste brindisine perché il portiere avrebbe fermato il pallone prima che questo superasse la linea di porta. Nella ripresa, ancora Citro porta a quattro le reti e chiude l’incontro con largo anticipo, approfittando dell’assist di Iadaresta. La partita praticamente finisce qui, con i padroni di casa che amministrano ed i  pugliesi incapace di reagire. Matera-GLADIATOR 6-0 MATERA (4-4-2): Spilabotte; Pino, De Franco, Fernandez, Ciano; Orlando (54’ Varsi), Letizia (66’ Pagliarini), Tundo (82’ Barretta), Dos Santos; Iannini, Titone. A disp. Lombardo, Calori, Colucci, Sbardella, Ascenzione, Florentino. All. Cosco. GLADIATOR (4-4-2): Munao, Degli Innocenti, Esposito (45’ Simonetti), Laezza, Diana; Puccinelli, Carfagno, Buonavolontà, Del Gaudio;  Martone (41’ Sandu), De Falco (56’ Perrella). All. Cimmino. A disposizione: Cerreti, Gaudiano, Piccirillo, Santaniello, De Feo, De Girolamo. ARBITRO: Bianchini di Cesena (Rotondale e Marinenza). RETI: 18’ Letizia, 34’ ed 80’ Iannini, 40’ Esposito, 51’ ed 88’ Titone. NOTE: Spettatori 1500 circa. Ammoniti: Laezza (G) e Tundo (M). Calci d’angolo: 8-2 per il Matera. Recupero: 2’ pt e 3’ st. Il Matera gioca a tennis contro un Gladiator, il cui unico obiettivo oggi era scendere in campo per evitare sconfitta a tavolino e punto di penalizzazione. Dopo quasi una settimana senza allenamenti era difficile sperare che i nerazzurri potessero resistere alla capolista, sebbene priva di cinque giocatori squalificati. Ed il risultato lo conferma. Dopo una settimana con pochi allenamenti, Cimmino preferisce confermare la formazione che domenica ha ben figurato contro la Gelbison. In casa Matera invece ci sono ben cinque squalificati: dentro Spillabotte, Ciano, Letizia, Titone e Dos Santos. Dopo soli 2’ Matera già pericoloso: cross di Orlando per Titone e palla di poco fuori. Al 6’ su azione di calcio d’angolo rovesciata di De Franco che costringe Munao alla respinta di pugni. Al 13’ Titone serve Orlando: palla di poco a lato. Al 18’ arriva il meritato vantaggio dei padroni di casa: Letizia entra in area di rigore e viene atterrato da Letizia. Dal dischetto lo stesso Letizia trasforma. Il Matera non si ferma ed al 33’ sfiora il raddoppio: De Santos entra in area di rigore, salta Laezza ma viene chiuso da Munao in collaborazione con Degli Innocenti. Dalla bandierina arriva il raddoppio con Iannini che svetta su tutti. In campo c’è una sola squadra ed al 40’ arriva anche il tris: cross di Titone per l’inserimento di Esposito che batte Munao. Nella ripresa la partita continua a non esserci. Ed il Matera ne approfitta per continuare ad infierire. Al 51’ lancio di Iannini per Titone che entrato in area batte Munao. All’80’ arriva la quinta rete con Iannini. All’88’ Titone dopo un’azione in solitaria fissa il risultato sul 6-0. Redazione sportiva ALTRI RISULTATI: Taranto-Puteolana 1-0; Monospolis-Grottaglie 2-0 (in corso); Gelbison-Francavilla 0-1; Metapontino-Turris 1-1; Manfredonia-Mariano Keller3-4;  Real Hyria-Bisceglie 3-2;  Riposa: San Severo CLASSIFICA: Matera 48; PROGREDITUR MARCIANISE 45; Taranto 43; Francavilla 42; Monospolis 41; Turris (1 partita in meno) 37; Brindisi (1 partita in meno) 35; Gelbison 32; Mariano Keller (1 partita in meno) 31; Bisceglie (1 partita in meno) 30; Real Hyria (1 partita in meno) 28; Manfredonia (1 partita in meno) 27; Grottaglie 24; Metapontino (1 partita in meno) 23; San Severo (1 partita in meno) 21; GLADIATOR e Puteolana 19 PROSSIMO TURNO: San Severo-PROGREDITUR MARCIANISE; GLADIATOR-Monospolis; Gelbison-Matera; Grottaglie-Taranto;Francavilla-Mariano Keller; Turris-Real Hyria; Brindisi-Metapontino; Bisceglie-Manfredonia. Riposa: Puteolana