Cronaca Nera

MADDALONI. OMICIDIO DELLA RATTA, trasferito in Italia il bandito che assaltò la gioielleria

Bruslin Djordjevic era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso il 30 maggio 2013 dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.


MADDALONI - È arrivato all'aeroporto di Fiumicino, estradato dal Belgio, Bruslin Djordjevic, uno dei dieci componenti della banda che il 27 aprile del 2013 rapinò una gioielleria di Maddaloni,, nel corso della quale peerse la vita l'appuntato dei carabinieri Tiziano Della Ratta e rimase ferito il maresciallo capo Domenico Trombetta. Ad attendere l'uomo, presso l'aeroporto Leonardo Da Vinci della capitale, la polizia di frontiera e i carabinieri del reparto operativo di Caserta. Bruslin Djordjevic era destinatario di un mandato di arresto europeo emesso il 30 maggio 2013 dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il trentacinquenne era l'ultimo dei dieci componenti della banda che rapinò la gioielleria Ogm nel centro di Maddaloni. Djordjevic era stato catturato lo scorso 9 gennaio dalla polizia belga grazie alla collaborazione con i carabinieri del reparto operativo del Comando provinciale di Caserta e con la polizia francese. L'uomo è stato rinchiuso nel carcere romano di Rebibbia.