Politica

CASERTA. Comune come la bacarella del torrone: l'assessore Mariano vota il patrocinio della città al carnevale organizzato dalla moglie

La delibera che potete leggere in calce all'articolo è stata approvata una settimana fa. Siamo veramente ai confini della realta


CASERTA - Dispiace che una delibera del genere sia stata approvata anche con il voto favorevole dell'assessore Maria Felicita De Negri. E non vale come giustificazione il dato che forse la De Negri, una persona di spessore e di cultura, non sapesse bene chi era la signora Elisabetta Pascarella, presidente dell'associazione "Caserta Ville" che organizzerà gli eventi del carnevale in città con il patrocinio morale del comune. Se ricordate bene il carnevale nell'edizione dell'anno scorso o in quella di due anni fa, non ricordiamo bene, fu messo in piedi dall'assessore Stefano Mariano, che poi, per i noti motivi, è rimasto fuori dalla giunta per qualche tempo. Oggi, manco a dirlo, con il suo ritorno, è tornato anche l'evento del carnevale. Siamo ormai spossati: non c'è un atto di quest'amministrazione comunale che esprima un'aderenza anche vaga, anche remota ai principi dell'etica amministrativa. E non ci venite a dire che questa è una manifestazione a costo zero per il comune, perché chi la fa ne avrà un ritorno in termini di immagine e anche in termini di consenso. E siccome chi la fa è la signora Elisabetta Pascarella, moglie dell'assessore Stefano Mariano la vicenda diventa ancora più scabrosa. Perché non solo Mariano è presente alla riunione di giunta dello scorso 20 febbraio, ma ha votato a favore di un patrocinio morale dato alla  moglie. Questa non è una città. E' un circo. Gianluigi Guarino CLICCA QUI PER LEGGERE LA DELIBERA