Cronaca Bianca

Esclusiva S.Maria C.V. Tutta la verità (non ancora accertata) sulla spericolata rimozione dell'amianto dalla scuola materna ed elementare "Matarazzo"

L'impresa incaricata dal Comune è la Sor.Eco, che è specializzata nel trasporto e non nella rimozione. Mica per caso avete utilizzato la stessa impresa?


SANTA MARIA CAPUA VETERE - La vicenda dell'amianto rimosso dalla scuola materna ed elementare "Matarazzo" di via Degli Orti, a un passo dalla caserma "Mario Fiore" ci ha incuriositi al punto da volerci vedere un po' più chiaro. Abbiamo raccontato, stamattina, dell'iniziativa assunta dai genitori di molti bambini di non mandare a scuola i propri figli, visto che giacevano nei pressi i sacchi dell'amianto rimosso dal famoso tubo che, attraversando una classe, sfociava sul tetto della scuola. Ma chi si è occupato materialmente della rimozione? Se ne è occupata l'impresa Sor.Eco, che ha ricevuto un incarico di somma urgenza, ma che, a quanto pare, si occupa di trasporto dei rifiuti e non della rimozione degli stessi, men che meno della rimozione di un rifiuto pericolosissimo, qual è, senza ombra di dubbio, l'amianto. Fermo restando che vogliamo pensare bene, e cioè che il sindaco Di Muro e l'amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere abbiano incaricato la Sor.Eco di svolgere solo il lavoro per cui è specializzata, sarebbe interessante capire chi, quale impresa altamente specializzata abbia proceduto alla rimozione di quei tubi di amianto, che non è una cosa che puoi maneggiare disinvoltamente, non è un cumulo di rifiuti che puoi prendere con una pala e buttare via in un cassone, ma è un materiale che va maneggiato con la massima cura e nel rispetto di criteri scientificamente definiti nella sua fase di rimozione e di mini-stoccaggio. Vediamo un po' domani cosa è successo.   G.G.