Cronaca Nera

PIETRAMELARA. Caccia al cinghiale nel periodo di divieto: in manette tre uomini

Nessuno degli arrestati possedeva il porto d'armi. Operazione effettuata dai carabinieri del comando Stazione di Pietramelara


caccia giornata apertura stagione venatoria PIETRAMELARA-Sono stati sorpresi dai carabinieri mentre svolgevano una battuta di caccia al cinghiale di frodo in periodo di divieto generale con sospensione di ogni attività venatoria. E accaduto nella zona boschiva località Varre in Pietramelara. A finire in manette sono stati un 32enne di Riardo, un 22enne ed un 20enne di Roccaromana. Quando sono stati fermati dai carabinieri del comando Stazione di Pietramelara (CE), due dei tre arrestati imbracciavano un fucile sovrapposto calibro 12, marca Castellani, ed un fucile sovrapposto calibro 12, marca Beretta, regolarmente detenuti dal 57enne padre di uno degli arrestati che è stato, a sua volta, deferito in stato di libertà per omessa custodia di armi. Nessuno  degli arrestati, naturalmente, possedeva il titolo di detenzione e porto di armi. I due fucili sono stati sottoposti a sequestro. Gli arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Santa Maria C.V. (CE) a disposizione dell’Autorità Giudiziaria