Sport

LEGA PRO, la GIORNATA. Trasferte difficili per Teramo e Foggia, da tenere d'occhio Messina ed Aversa

Bisogna cominciare a fare i conti sulle squadre in zona play out, poi si penserà alle immediate inseguitrici Venticinquesima giornata del Girone B di Seconda Divisione di Lega


Bisogna cominciare a fare i conti sulle squadre in zona play out, poi si penserà alle immediate inseguitrici Venticinquesima giornata del Girone B di Seconda Divisione di Lega Pro: ormai siamo alla svolta finale. Siamo alla curva che porta sul rettilineo d'arrivo, dopo una corsa durata tanti mesi, tante fatiche e tante, per la Casertana, soddisfazioni. Quello di domenica contro la Vigor Lamezia (ottava in classifica) può essere un tassello fondamentale per la Serie C a girone unico. Ma, ancora più importanti, sono i risultati delle inseguitrici che, come ormai fanno da un po' di tempo, si stanno ostacolando a vicenda, dando, alle battistrada, la possibilità di scappare. Il primo posto è orgoglio. E' soddisfazione. Ma quest'anno vale quanto l'ottavo. L'importante è tenersi a distanza da quella nona piazza che vuol dire play out. E dunque, i conti, più che sul Teramo, il Cosenza ed il Foggia, vanno fatti sulla stessa Vigor, sul Messina, sull'Aversa, sul Melfi e sul Poggibonsi. A conferma di ciò, il match tra Cosenza ed Aversa Normanna ha una doppia chiave di lettura. La Casertana accoglierebbe con piacere un passo falso della compagine di Terra di Lavoro, invece i Normanni vogliono ritrovare la vittoria dando un po' di tranquillità a Di Costanzo, con la panchina quantomeno traballante. Il Messina (una delle squadre più in forma) va a far visita al Poggibonsi, smarritosi dopo la cessione di Pera. La squadra di Pietro Lo Monaco è vista come una compagine che rientrerà sempre più in pianta stabile tra le prime otto piazze, e dunque è favorita in questo match. Più complicato il discorso per il Melfi, in piena crisi d'identità (senza vittorie nel 2014), che riceve un Aprilia con l'acqua alla gola. Impegni esterni (e complicatissimi) per Teramo e Foggia, le quali vanno a far visita a Chieti (14 punti nelle prime 7 gare del girone di ritorno) ed Ischia Isolaverde (13 punti, nonostante un mercato votato alla spending rewiev). Sfide da dentro o fuori, nella corsa ai play out, per Gavorrano ed Arzanese, che ospitano, rispettivamente, Martina Franca e Sorrento. Ad aprire il programma l'anticipo tra Tuttocuoio e Castel Rigone. PROGRAMMA Tuttocuoio - Castel Rigone (sab. ore 14.30) Chieti - Teramo (dom. ore 14.30) Nuova Cosenza - Aversa Normanna (dom. ore 14.30) Gavorrano - Martina Franca (dom. ore 14.30) Ischia Isolaverde - Foggia (dom. ore 14.30) Melfi - Aprilia (dom. ore 14.30) Poggibonsi - Messina (dom. ore 14.30) Arzanese - Sorrento (dom. ore 15.00) Casertana - Vigor Lamezia (dom. ore 15.00) CLASSIFICA CASERTANA 47 Teramo 44 Nuova Cosenza 43 Foggia 40 Chieti 35* Ischia Isolaverde 35 Castel Rigone 33 Vigor Lamezia 32 Messina 32 AVERSA NORMANNA 31 Melfi 30 Poggibonsi 29 Tuttocuoio 28 Aprilia 26 Martina Franca 24 Sorrento 23 Arzanese 22 Gavorrano 21  *1 punto di penalizzazione Serie C Play out Retrocessione Raffaele Cozzolino