Cronaca Nera

Picchia l'ex moglie, con la quale ancora convive, davanti alla figlia e al nipote di 4 anni. Lei finisce in ospedale

L'uomo, un 57enne di Alvignano, non ha placato la sua ira contro la donna nemmeno alla presenza dei carabinieri   ALVIGNANO - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobi


L'uomo, un 57enne di Alvignano, non ha placato la sua ira contro la donna nemmeno alla presenza dei carabinieri   ALVIGNANO - I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Piedimonte Matese, hanno arrestato, in flagranza di reato per  maltrattamenti in famiglia ai danni della ex coniuge, il pluripregiudicato Alberto Cervella, 57enne del luogo. I militari dell’Arma, infatti, sono intervenuti  presso l'abitazione ove era stata segnalata una lite in famiglia e vi hanno trovavano il Cervella Alberto che, per futili motivi, minacciava ed inveiva verbalmente nei confronti della ex moglie dalla quale è separato giudizialmente ma convivente. La vittima ha riferito di essere stata oggetto di aggressione fisica da parte del coniuge e che ai fatti aveva assistito anche una figlia ed il nipote di 4 anni, occasionalmente presenti nell'abitazione. Nonostante la presenza dei carabinieri, l’uomo ha continuato nell’azione di minaccia ed aggressione verbale cercando anche di reiterare l'azione fisica. Inoltre nell’immediatezza dei fatti la vittima è stata accompagnata presso il pronto soccorso dell'ospedale di Piedimonte Matese, dove è stata riscontrata affetta da "trauma contusivo cranio facciale e contusioni multiple" con prognosi di 10 giorni. Successivamente ha sporto denuncia riferendo di essere stata oggetto di analoghi eventi delittuosi nel 2007, per i quali aveva sporto denuncia, a seguito della quale il Cervella era già stato tratto in arresto. L’arrestato, pertanto, è stato associato alla casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.