Sport

BASKET. La presentazione della 20esima giornata

Si parte con Reggio Emilia-Brindisi sabato sera. Le partite da non perdere sono Milano-Bologna, Avellino-Cantù ed, in ottica salvezza, Pesaro-Montegranaro Siamo già giunti al v


Si parte con Reggio Emilia-Brindisi sabato sera. Le partite da non perdere sono Milano-Bologna, Avellino-Cantù ed, in ottica salvezza, Pesaro-Montegranaro Siamo già giunti al ventesimo turno del massimo campionato italiano di pallacanestro: mancano solo dieci partite al termine della regular season ed ogni partita assume il valore di una finale per definire la griglia playoff e per stabilire la squadra che dovrà retrocedere in LegaDue. Questo weekend spiccheranno la sfida salvezza tra Pesaro e Montegranaro e le partite che vedranno opposte Milano e Bologna ed Avellino e Cantù. REGGIO EMILIA-BRINDISI (sabato ore 20:30): la Grissinbon dopo la sconfitta di Caserta torna tra le mura amiche che quest’anno le hanno regalato decisamente maggiori soddisfazioni. L’Enel di quest’anno non trova differenze tra casa e trasferta e risulta essere sempre una schiacciasassi con il suo score di 14 vinte contro solo 5 perse. All’andata finì 72-71 per Brindisi. VARESE-SASSARI (domenica ore 16:30): la Cimberio è caduta in malo modo ad Avellino la settimana scorsa ed è l’ennesimo inciampo di una stagione sfortunata caratterizzata da un andamento estremamente altalenante. La Dinamo, dopo la Coppa Italia, ha ritrovato il sorriso anche in campionato con la vittoria sulla Vanoli Cremona. Sfida tra le dominatrici della scorsa stagione regolare sicuramente da tenere sotto osservazione. All’andata finì 105-75 per Sassari. MILANO-BOLOGNA (domenica ore 18:15): lunedì l’imbattibilità in campionato dell’EA7 si è portata ad otto partite consecutive ed il doppio flop di Coppa Italia contro Sassari ed Eurolega contro il Barca sembra essere alle spalle. La Virtus dopo l’approdo di Valli sulla sua panchina aveva ritrovato il successo contro la Montepaschi Siena ma poi è andata a cadere sul campo della Sutor Montegranaro. All’andata finì 79-71 per Bologna. AVELLINO-CANTU’ (domenica ore 18:15): la Sidigas affronta l’Acqua Vitasnella Cantù nella sua seconda partita interna consecutiva prima del derby del PalaMaggiò. Il momento di forma della squadra di coach Vitucci è sotto gli occhi di tutti e non è per niente un buon segnale per i ragazzi di coach Sacripanti che è reduce dalla vittoria su Roma e dalla brutta eliminazione di Coppa Italia contro Reggio Emilia. All’andata finì 74-67 per Cantù. CREMONA-PISTOIA (domenica ore 18:15): la Vanoli che ormai ha da chiedere al suo campionato solo la legittimazione di una salvezza di fatto ottenuta già in virtù dei quattro punti che separano la povera VL Pesaro dai lombardi in classifica. Pistoia con i suoi 16 pt in classifica ha ancora qualche possibilità, seppur remota, di accedere incredibilmente ai playoff. All’andata finì 65-60 per Pistoia. PESARO-MONTEGRANARO (domenica ore 18:15): scontro tra ultima e penultima in classifica, a separarli ci sono 4 pt e se la squadra di Dell’Agnello vuole cogliere un improbabile salvezza deve assolutamente vincere contro la Sutor di coach Recalcati. Una vittoria per Montegranaro significherebbe di fatto salvezza ottenuta. All’andata finì 95-90 per Montegranaro. VENEZIA-SIENA (domenica ore 20:30): la Reyer non vince proprio dalla vittoria sulla Pasta Reggia Caserta e le quotazioni per un piazzamento tra i primi quattro posti in classifica scendono notevolmente. La Montepaschi è tornata al successo contro Pesaro ma è stata eliminata dall’Euro Cup. All’andata finì 69-54 per Siena. Emanuele Terracciano