Cronaca Bianca

AVERSA, Nome per nome , le firme dei 29 ingegnieri e architetti della città che su via roma la pensano come Sagliocco e non come Elia Barbato

Mossa del primo cittadino che intende evidenziare la differenza tra quello che esce fuori dalla città dei politici e quelli che sarebbero gli umori della città reale AVERSA Il


Mossa del primo cittadino che intende evidenziare la differenza tra quello che esce fuori dalla città dei politici e quelli che sarebbero gli umori della città reale AVERSA Il sindaco Sagliocco deve aver avvertito, attorno a se, un clima  pesante. A suo avviso la riunificazione di una buona parte dello zoccolo duro delle amministrazioni Ciaramella, ha vissuto un ulteriore momento importante con le dimissioni polemiche dell'assessore ai lavori pubblici Elia Barbato. Tante voci e la capacità di un area sempre più vasta degli usuali attori della politica locale in grado di far passare in città un messaggio che Sagliocco ritiene fuorviante al punto da aver deciso, con un'iniziativa senza precedenti nell'arco della sua esperienza di sindaco, di chiedere una mano a un gruppo di professionisti, ingegneri e architetti della città, i quali hanno redatto un documento in cui appoggiano pienamente e senza riserve la scelta, operata dal sindaco Sgliocco di riempire di asfalto le voragini di via Roma. Una posizione, quella dei tecnici ceh, in pratica, riproduce, più o meno pedissequamente, quella del primo cittadino, il quale sostiene che in attesa dell'intervento risolutivo e ampiamente ristrutturante per via Roma, dove, entro 4-5 mesi dovrebbe aèprire il cantiere, finanziato con più di due milioni di euro dal programma Piu Europa, questa era l'unica possibilità prcorribile per evitare che le auto in percorrenza si semi distruggessero in quelle voragini e per evitare che le stesse facessero del male ai pedoni. Una visione diversa, quella di Sagliocco, sposata da 29, tra ingegnieri e architetti, diversa da quella di Elia Barbato, il quale avrebbe voluto procedere a una spesa molto più alta, per un intervento già ora più radicale, che interessasse anche i cubetti di porfido. Un intervento che nei mesi prossimi, sarebbe stato, però, cancellato da quello Piu. G.G.  QUI SOTTO IL TESTO INTEGALE E LE FIRME DEI 29 PROFESSIONISTI CHE LO HANNO REDATTO, RELATIVO ALL'INTERVENTO DI VIA ROMA: I lacerti di asfalto disposti a chiazza sul manto stradale della Via Roma di Aversa appaiono come unica e sensata soluzione al grave e pericoloso dissesto in cui la via in argomento da anni giace. È ovvio che tale soluzione, decisamente antiestetica, ha motivo d'essere solo perché "provvisoria", giacché, come ufficialmente e pubblicamente è noto, per il ripristino dell'intero assetto stradale della via Roma è stato compilato un importante progetto (depositato nel luglio 2013) che, a stretto giro, sarà oggetto di un bando di gara ad appalto integrato. L'operazione di messa in sicurezza svolta dall'amministrazione Sagliocco indica un modo di agire "intelligente", che intende bypassare i tempi burocratici che intercorrono tra l'espletamento della gara succitata e le relative opere, tutelando i fruitori che, come i dati dimostrano, sempre più nell'ultimo periodo registrano danni ai propri veicoli e rischiano seri incidenti: l'estetica in questo caso deve necessariamente cedere il passo alla tutela delle persone, soprattutto perché, si ripete, l'operazione è provvisoria. Quale alternativa si sarebbe potuta prendere in considerazione? Evidentemente nessun’altra, se non l'inibizione netta al traffico dei veicoli mediante la chiusura della strada per qualche mese.   1.      Arch. Costantino Vanacore 2.      Arch. Luigi Rondinella 3.      Arch. Giacomo Pezone 5.      Arch. Nicola Di Ronza 6.      Ing. Pietro D’Orazio 8.      Arch. Aurelio di Santi 10.  Ing. Gianpaolo Pisciotta 11.  Ing. Modestino Orabona 12.  Arch. Vincenzo Cannavale 14.  Ing. Antonio Pezone 16.  Arch. Nicola Piatto 18.  Arch. Ivano Verde 19.  Arch. Antonio Marino 20.  Arch. Luigi Migliaccio 22.  Arch. Stefano Sellitto 23.  Ing. Massimo Russo 25.  Arch. Francesco Farinaro 26.  Arch. Luciano Palmiero 27.  Arch. Giancarla Verolla 31.  Arch. Carlo Portella 33.  Arch. Aurora Lazzaris 37 Arch. Andrea Rascato 38 Ing. Giuseppe Verde 39 Ing. Raffaele Martino 40 Arch. Nazario Garofalo 41 Arch. Gerardo D’Alesio 42 Arch. Raffaele Cecere Ing. Giuseppe Sarno Arch. Giuseppe Grazioli