Politica

ESCLUSIVA - CASTEL VOLTURNO AL VOTO - Gatta, De Simone e Cirillo costituiscono i Federati di Destra

L'ex referente di Fli fa la sua scelta e organizza qualcosa di concreto per ricostituire il nucleo castellano della destra CASTEL VOLTURNO - Dopo una serie di incontri con i gi


L'ex referente di Fli fa la sua scelta e organizza qualcosa di concreto per ricostituire il nucleo castellano della destra CASTEL VOLTURNO - Dopo una serie di incontri con i giovani di Castel Volturno, che da qualche anno masticano politica, e considerando il fatto, che numerosi volti nuovi che saranno il futuro della classe politica locale non sono riusciti a trovare una sintesi unitaria, Vincenzo Gatta, ex assessore comunale, ed ex referente di Fli, ha deciso, in vista delle elezioni comunali di scendere in campo e di costruire un progetto politico nuovo che raggruppa varie anime della destra castellana. Stasera, lunedì, grazie al contributo di Vincenzo De Simone, responsabile storico della Fiamma, e all'ex assessore comunale di An, Michele Cirillo, è stato creato un gruppo, quello della Federazione di Destra, che sarà sicuramente una nuova sigla che concorrerà nella prossima campagna elettorale per il rinnovo del civico consesso. In calce al nostro articolo pubblichiamo anche il manifesto-comunicato, dove i tre referenti spiegano le ragioni di tale scelta, anche rispetto al fatto che in città è attivo un circolo di Fratelli d'Italia. Max Ive   QUI SOTTO IL COMUNICATO A maggio prossimo Castel Volturno ritorna al voto per le amministrative. L’incertezza regna sovrana. Dopo l’ultimo scioglimento del Consiglio comunale per infiltrazioni camorristiche, la gente aspettava un rinnovamento a 360° gradi della politica castellana. Lo ha chiesto, invano, a gran voce. Invece, nulla sembra essere cambiato rispetto al passato. Solite persone che si organizzano e che intendono candidarsi, stessi giochetti per prendere questo o quel partito, al solo fine di soddisfare un interesse elettorale, nessun progetto politico/amministrativo nato da un serrato confronto democratico. E la comunità che si richiama ai valori della Destra italiana che fa? Restiamo in una sorta di limbo, dal quale è necessario uscire al più presto, dando luogo ad una federazione di soggetti sotto un’unica sigla e convogliare tutti coloro che all’avventura intendono prendere parte in un progetto che abbia un respiro più lungo di una prospettiva elettorale. E’ il momento dell’organizzazione, dunque, della individuazione degli strumenti operativi per poterci dare una struttura adeguata allo scopo. Discontinuità e applicazione del Codice di autoregolamentazione della Commissione nazionale Antimafia per le candidature alle prossime amministrative, devono essere le linee guida che ci devono accompagnare. Ripartiamo dai valori della Destra e, nell’attesa che Fratelli d’Italia – Prima l’Italia – Officina per l’Italia da un lato e La Destra - Futuro e Libertà - Fiamma Tricolore dall’altro decidano come stare nuovamente insieme, qui a Castel Volturno, già dalle prossime amministrative, con senso di responsabilità tutti noi che ci sentiamo di Destra apriamoci immediatamente al confronto per una proposta unitaria, con un nostro programma elettorale e con un nostro candidato alla carica di Sindaco! Per fare ciò, rinunciamo tutti ai particolarismi e ai personalismi così ci guadagneremo davvero, in modo che l’elettore castellano possa scegliere tra le accozzaglie di potere rappresentate sempre dagli stessi personaggi e gli uomini che interpretano e rappresentano le idee della destra italiana, le quali avremo modo di illustrare e approfondire! Michele Cirillo - Vincenzo De Simone - Vincenzo Gatta