Sport

CASERTANA, l'ANALISI - Cinque vittorie consecutive: è record stagionale. I Falchetti si migliorano grazie al modulo

L'analisi dopo il diciannovesimo risultato utile consecutivo della banda di Guido Ugolotti. La Casertana dei record fa cinque. Cinque successi consecutivi. Cinque trionfi che


L'analisi dopo il diciannovesimo risultato utile consecutivo della banda di Guido Ugolotti. La Casertana dei record fa cinque. Cinque successi consecutivi. Cinque trionfi che hanno regalato la vetta della classifica ed un rassicurante più 15 sulla nona piazza. Gavorrano, Martina Franca, Ischia, Sorrento e Castel Rigone. Tutte squadre piegate dalla forza dei Falchetti che hanno saputo far fronte ad una girandola impressionante di squalificati ed infortunati, e che hanno permesso alla rosa rossoblù di dimostrare la propria qualità e completezza. Il trionfo di Castel Rigone, senza cinque giocatori (D'Alterio, Cruciani, Correa, Baclet e Mancino) che hanno tutti fatto segnare almeno diciotto presenze stagionali, ha messo in risalto, una volta di più, il cuore, la grinta e la tenacia del gruppo di Guido Ugolotti. Un gruppo formato da giocatori di spessore, da giovani di valore ma soprattutto da persone pulite e professionisti seri che ormai si sono calati perfettamente nella realtà di Terra di Lavoro e che si sono resi conto della fame di successi che c'è a Caserta. Ormai manca veramente poco alla conquista dell'obiettivo stagionale, la Serie C a girone unico, ma siamo sicuri che questi ragazzi lotteranno fino alla fine, senza guardarsi mai alle spalle. IL DATO - La serie di diciannove risultati utili consecutivi è ormai è nota ai più e di solito siamo sempre i primi ad aggiornare i numeri della Casertana da quando sulla panchina c'è Ugolotti. Questa volta ci limitiamo a dire che l'ex tecnico del Benevento, è sulla panchina dei Falchetti da 21 partite. Nelle prime 10 giocò con il 4-2-3-1, collezionando 19 punti, cinque vittorie, quattro pareggi, una sconfitta, tredici gol segnati e sei subiti. Nelle seguenti 11, nel giorno del derby contro l'Aversa Normanna, c'è stato un cambio tattico, forzato anche dall'assenza di Francesco Alvino, ed infatti si passò ad un 4-3-2-1. Questo il risultato: nessuna sconfitta, tre pareggi e ben otto successi. Ben 27 punti conquistati (su 33 disponibili), il tutto condito dallo stesso numero di reti siglate (13) ed una marcatura in meno subita (5). Insomma, una Casertana che si è migliorata. Anche grazie al modulo, alla capacità di cambiare di Ugolotti. Raffaele Cozzolino