Sport

BASKET, le altre. Brindisi vince e, per ora, è sola in testa

I pugliesi battono Venezia ed aspettano il risultato di Milano impegnata domani. Vincono anche Siena, Sassari, Avellino e Montegranaro Brindisi-Venezia 88-78 E’ di Brindisi il r


I pugliesi battono Venezia ed aspettano il risultato di Milano impegnata domani. Vincono anche Siena, Sassari, Avellino e Montegranaro Brindisi-Venezia 88-78 E’ di Brindisi il remake dei quarti della recente Final8 di coppa Italia. I padroni di casa vincono nonostante l’emergenza che li ha costretti a rinunciare a Bulleri e Formenti, mentre Chiotti, fermatosi in settimana, è andato a referto ma senza giocare. C’è però un grande Dyson (25 punti ed 8 assist) L’opposto di Venezia che aveva l’organico al completo, con l’esordio di Johnson (13 punti e 5 assist) ed il recupero di Vitali (che però realizza solo 6 punti). Il rush finale per conquista i play off comincia male per la Reyer. Miglior realizzatore: Dyson (Brindisi) 25 Siena-Pesaro 80-70 E’ la Mens Sana ad aggiudicarsi la sfida dei tanti ex, sfruttando al meglio il fattore campo ed ottenendo una vittoria importante in chiave play-off. In questo momento i senesi hanno solo margini di crescita e ringraziano la premiata coppia Green (34 punti)-Ortner (10 rimbalzi). Pesaro, con Trasolini e Dordei acciaccati (8 punti in coppia in 46 minuti totali), resta a galla grazie ai 26 punti di Turner e dimostra di voler almeno lottare fino alla fine. Miglior realizzatore: Green (Siena 34) Sassari-Cremona 95-61 Finisce con un trionfo il “Dinamo day” organizzato per festeggiare la coppa Italia conquistata domenica ad Assago. In una giornata storica per la formazione sarda, che dopo un periodo di lavoro specifico vista l’inattività di otto mesi in un prossimo futuro potrà contare anche sul pivot Eze, Sassari non si distrae e batte un Cremona dimostratasi ben poco assetata di punti salvezza. Sassari gioca la sua partita e finisce con un sonoro +34. Nella formazione lombarda si salva solo Spralja (15 punti e 10 rimbalzi) mentre per Sassari sono quattro i giocatori in doppia cifra, cui aggiungere altri due che si fermano a 9. Miglior realizzatore: Thomas (Sassari) 16. Avellino-Varese 83-63 Avellino si aggiudica lo scontro diretto con vista play off ed ottiene il quarto successo consecutivo, nonostante gli zero punti, in 10 minuti in campo, dell’esordiente Foster: la guardia dovrà fare decisamente di più per essere utile e confermare la fiducia di Vitucci, che lo considera un innesto prezioso. Ma fin quando c’è un Ivanov da 22 punti e 13 rimbalzi… Male Varese, nonostante i 12 rimbalzi dell’ex Johnson, che si ferma dopo due vittorie consecutive in trasferta. Scarso l’apporto dell’acciaccato Polonara (zero punti in 8 minuti). Miglior realizzatore: Ivanov (Avellino) 22 Montegranaro-Bologna 86-84 Nonostante l’emergenza e con Mayo infortunato ma senza entrare, Montegranaro conquista un importante vittoria nonostante i problemi societari che potrebbero far arrivare presto penalizzazioni. Bene Sakic (10 punti, 7 rimbalzi e 5 assist). In maglia Virtus, esordio con doppia cifra di Ebi. Miglior realizzatore Cinciarini (Montegranaro) 23 Cantù-Roma (ore 20.30) Pistoia-Milano (domani, ore 20.30) Redazione sportiva CLASSIFICA: Brindisi 28; Milano (1 partita in meno) 26; Cantù e Siena 24; Roma e Sassari 22; Avellino 20; JUVECASERTA, Venezia e Reggio Emilia 18; Pistoia, Varese e Bologna 16; Cremona e Montegranaro 12; Pesaro 8 PROSSIMO TURNO: Roma-JUVECASERTA; Reggio Emilia-Brindisi; Milano-Bologna; Avellino-Cantù; Venezia-Siena; Varese-Sassari; Cremona-Pistoia; Pesaro-Montegranaro