Politica

GRAZZANISE. Pd, la segretaria Cerchiello nomina Petrella suo vice. Raimondo presidente del circolo

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota stampa della sezione Pd N.Jotti COMUNICATO STAMPA - Nella serata di San Valentino il nuovo gruppo dirigente del Circolo Pd “N.Jo


Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota stampa della sezione Pd N.Jotti COMUNICATO STAMPA - Nella serata di San Valentino il nuovo gruppo dirigente del Circolo Pd “N.Jotti” emerso dal Congresso cittadino del 2 febbraio 2014 e presieduto dalla neosegretaria Teresa Cerchiello si è insediato. Parimenti propizio, al nastro di partenza, il numero complessivo della squadra di testa: 13. Infatti con la giovane leader brezzana si sono riuniti Christian Petrella, Renato Abbate, Raffaele Raimondo,Tommaso D’Abrosca, Giovanni Abbate e Lucio Raimondo (i 6 eletti nella lista di maggioranza); Rosario Ciliento, Gerardo Rullo, Adelaide Natale, Carmen De Crescenzo, Paolo Zito e Salvatore Luiso (i 6 eletti della lista di minoranza). All’odg, otto punti: 1)Insediamento direttivo; 2)Elezione del presidente; 3)Nomina tesoriere; 4)Gestione finanziaria; 5)Distribuzione incarichi membri direttivo; 6)Distribuzione incarichi tesserati iscritti al Circolo; 7)Gestione comunicazione; 8)Varie ed eventuali. In apertura di seduta, la segretaria ha voluto rivolgere a tutti il suo sincero ringraziamento e gli auguri di buon lavoro. Dopo alcune asprezze iniziali determinate dalla necessità di provvedere a surroghe di eletti rinunciatari e dalle residue schegge del non sopito confronto congressuale, è prevalsa la comune volontà di avviare il “nuovo corso” in un’atmosfera di comprensione reciproca e di unitaria impostazione, a tutto vantaggio della ritrovata serenità interna e del rafforzamento della riflessione-azione politica del PD, sul territorio comunale, comprensoriale e provinciale, che gli esiti del Congresso hanno in sostanza indicato come itinerari irrinunciabili. Formalmente costituito il direttivo, è stato eletto a maggioranza presidente del Circolo il vecchio militante Raffaele Raimondo, dopodiché la Cerchiello ha nominato vicesegretario il giovanissimo Christian Petrella e tesoriere il saggio Renato Abbate considerato come “buon padre in grado di amministrare oculatamente”. Prima di procedere all’affidamento di precisi incarichi ai dirigenti, è stata esaminata la situazione finanziaria, pervenendo unanimemente alla decisione di una gestione provvisoria nell’attesa dell’ufficiale “documento di consegna” a cura del tesoriere uscente Antonio Palladino, simile ad altri due indispensabili verbali inerenti al patrimonio materiale e alla documentazione cartacea e online degli ultimi anni. In prosecuzione di seduta, Carmen De Crescenzo ha assunto la funzione di “responsabile donne”, mentre Rosario Ciliento ha conservato quella di massimo esponente dei Giovani Democratici insieme all’incarico di tenere rapporti con il PD casertano. Le “politiche giovanili” sono state assegnate a Salvatore Luiso che, con Lucio Raimondo, ha pure accettato l’impegno di addetto-stampa. Nel contempo si è provveduto alla costituzione di una “segreteria esecutiva” così formata: Teresa Cerchiello (o, in sua assenza, il vice Christian Petrella), Rosario Ciliento, Raffaele Raimondo, Giovanni Abbate, Salvatore Luiso e Carmen De Crescenzo. Altri compiti speciali saranno eventualmente attribuiti nella successiva riunione del Coordinamento. A conclusione, il dirigente Giovanni Abbate ha informato i presenti su un imminente incontro a Grazzanise dei coordinatori democratici del Basso Volturno per esaminare la controversa questione del perimetro geografico della cosiddetta Terra dei Fuochi dal quale sono stranamente esclusi (anche per il previsto screening sanitario) alcuni Comuni del circondario. La seduta si è sciolta alle ore 21, col proposito ampiamente condiviso di andare tutti insieme lealmente ad una massiccia partecipazione all’elezione del nuovo segretario regionale che si svolgerà nella sede di Via Battisti domenica 16 febbraio, dalle ore 8 alle 20