Sport

LEGAPRO, le altre. Questa sera apre Foggia-Messina

Alle 20.45 in diretta su RaiSport1, l'anticipo della 24esima giornata. Il Teramo aspetta il Martina, Cosenza di scena a Melfi 24esima giornata di campionato, la prima con la Case


Alle 20.45 in diretta su RaiSport1, l'anticipo della 24esima giornata. Il Teramo aspetta il Martina, Cosenza di scena a Melfi 24esima giornata di campionato, la prima con la Casertana in testa. E delle sue tre inseguitrici sono le partite più interessanti. Partiamo da Foggia-Messina, in programma questa sera alle 20.45 ed in onda in diretta su RaiSport1. Sarò una gara complicata ed in cui occorrerà grande concentrazione per i satanelli, vista l’emergenza con cui deve fare i conti il tecnico di casa Padalino che dovrà rinunciare agli infortunati Filosa e Richella ed agli squalificati Giglio e Pambianchi. Il Messina domenica ha rifilato un sonoro 4-0 all’Aversa Normanna ma nelle ultime 4 trasferte ha rimediato solo 2 pareggi. De Vena ha ripreso a correre mentre ancora problemi affliggono Zaine e Caturano: tutti e tre non saranno a disposizione. Ex della partita Ignoffo e, da calciatore, mister Grassadonia. Domenica la partita principale sarà Teramo-Martina, con i padroni di casa reduci dalla scoppola in casa dell’Ischia. Come visto nella partitella contro la Beretti del giovedì, tutti a disposizione per mister Vivarini che ha fatto giocare a tutti almeno uno spezzone di partita, probabilmente per tenere sulla corda qualcuno che ultimamente si è un po’ rilassato. Il Martina viene dal pareggio interno con il Foggia e, come i prossimi rivali, si è cimentata ieri in un’amichevole contro la Beretti in cui si sono messi in mostra Guadalupi, Lescano e Miceli, giovane difensore in prova con la prima squadra. Trasferta insidiosa per il Cosenza a Melfi. Parallelamente al campionato, in questi giorni i Lupi sono impegnati nel viaggio del Centenario. In Lucania, Cappellacci recupererà Corsi (al rientro dalla squalifica) ma dovrà ancora fare a meno di Calderini, alla seconda giornata di squalifica. In settimana è tornato in gruppo Napolano, mentre si è fermato Meduri. Al Melfi mancherà Pinna, squalificato. Derby campano tra Sorrento ed Ischia. Isolani rinati da quando hanno deciso di puntare tutto sui giovani, con cui sono arrivati 6 punti in 3 partite. I sorrentini nell’ultima partita contro la Casertana hanno dimostrato di non avere forse valori tecnici elevati ma grande caparbietà e determinazione nel voler inseguire la salvezza. Partita sulla carta agevole per la Vigor Lamezia, che ospita il fanalino di coda Gavorrano. Entrambe sono reduci da vittorie importanti per i rispettivi obiettivi: i calabresi, sul campo del Tuttocuoio, per inseguire la permanenza in LegaPro senza passare per i play-off. Più difficile l’impresa per i toscani che vedono lontana la zona play out ma, vincendo contro l’Aprilia, hanno dimostrato di essere ancora vivi. Trasferta difficile per il Poggibonsi, che recupera Croce e Roveredo, dopo che questi hanno scontato le rispettive squalifiche, ma non il tecnico Tosi che sarà sostituito da Argilli, per lo stesso motivo. Tra i toscani in gran forma Ferri Marini, autore di 3 reti nelle ultime 4 partite, che in terra laziale conoscono bene per i suoi trascorsi. L’Aprilia dal canto suo deve provare a dimenticare la sconfitta con il Gavorrano e, soprattutto le polemiche arbitrali che sono succedute. Chiude il programma un vero e proprio scontro salvezza: Arzanese-Tuttocuoio, in programma a Frattamaggiore. Per i napoletani fondamentale accaparrarsi i tre punti per continuare ad inseguire la salvezza. Redazione sportiva CLASSIFICA: CASERTANA 44; Teramo 41; Cosenza e Foggia 40;  Castel Rigone 33; Chieti ed Ischia 32; AVERSA NORMANNA e Vigor Lamezia 31; Melfi 30; Poggibonsi e Messina 29; Tuttocuoio 27; Martina 24; Sorrento ed Aprilia 23; Arzanese 21; Gavorrano 20