Cronaca Nera

AVERSA - Scoperta la "casa della droga" videosorvegliata, 4 gli arresti

L'operazione è stata eseguita dagli agenti del commissariato della città normanna AVERSA - Lotta senza quartiere ai signori della droga ad Aversa. Gli agenti del commissariat


L'operazione è stata eseguita dagli agenti del commissariato della città normanna AVERSA - Lotta senza quartiere ai signori della droga ad Aversa. Gli agenti del commissariato di polizia della città normanna ha sgominato una vera e propria banda che aveva trasformato il capoluogo dell'Agro Aversano in una piazza di spaccio.Nella rete dei repulisti sono finiti  Paolo Menditto, 46 anni, pregiudicato di Aversa; Francesco Raiano 29 anni, pregiudicato di Napoli; Salvatore Scaraglia 30 anni, pregiudicato di Caivano, Fulvio Russo 48 anni, pregiudicato di Secondigliano, poiché ritenuti responsabili, in concorso, del reato di spaccio e detenzione di cocaina. Nel corso dell’operazione di polizia stato effettuato un servizio di appostamento, che ha consentito di individuare e, quindi, bloccare alcuni giovani intenti ad acquistare delle dosi di sostanza stupefacente. E' stata fatta irruzione, anche in un’abitazione, dove nel corso di una perquisizione domiciliare è stata rinvenuta e sequestrata della droga contenuta in bustine di cellophane, che dal successivo esame narcotest è risultata essere cocaina per un totale di circa 30 grammi, diverso materiale utile al confezionamento delle dosi, nonchè un bilancino elettronico di precisione, e una somma contante di circa 2.000 euro ritenuta provento dell’attività illecita. L’immobile utilizzato come sede dell’illecita vendita ha anche un sistema di video-sorveglianza, attraverso il quale era possibile notare l’arrivo dei clienti ed eludere eventuali controlli di polizia, per cui non poche sono state le difficoltà operative incontrate dai poliziotti che hanno fatto irruzione, che erano costretti a passare attraverso i tetti per riuscire a sorprendere gli spacciatori. Nel corso dell’operazione di Polizia è stato constato che  numerosi erano i giovani, sia aversani che provenienti dai comuni limitrofi, che frequentano le “piazze di spaccio” di Aversa per acquistare  cocaina.