Cronaca Bianca

GRANDE PROGETTO BANDIERA BLU A MONDRAGONE - Daniela Nugnes stempera le polemiche "sterili" sul caso Schiappa e rilancia: "Cosenza e Caldoro ci presenteranno la svolta per il litorale Domizio"

L'assessora regionale all'Agricoltura replica alle accuse dei giorni scorsi "Non potevamo escludere i nomi degli altri 8 sindaci nel manifesto, per motivi di spazio e mettere solo


L'assessora regionale all'Agricoltura replica alle accuse dei giorni scorsi "Non potevamo escludere i nomi degli altri 8 sindaci nel manifesto, per motivi di spazio e mettere solo quello della fascia tricolore mondragonese. Lui era stato invitato a portare il suo saluto"   di Massimiliano Ive MONDRAGONE - Mentre cala il sipario sul fiume di polemiche innescatesi a seguito di un nostro articolo pubblicato qualche giorno fa riguardo la possibile lettura politica che poteva essere data, dopo l'esclusione dal manifesto del convegno sul Progetto Bandiera Blu, del nome del sindaco di Mondragone, Giovanni Schiappa, abbiamo deciso di comprendere quali fossero le reali intenzioni degli organizzatori dell'evento, che si terrà presso il cinema Ariston alle ore 17, il prossimo 14 febbraio, proprio in riferimento all'elaborazione del manifesto. Abbiamo contattato pertanto l'assessora regionale all'Agricoltura, Daniela Nugnes che ha subito stemperato le focose argomentazioni del Nuovo Centrodestra: "Il sindaco di Mondragone, Giovanni Schiappa era stato invitato a partecipare al convegno mediante anche il suo ufficio stampa, così come tutti gli altri 8 sindaci dei comuni che beneficeranno dell'intervento strutturale del Grande Progetto Bandiera Blu". Il nome del sindaco della città che ospita il meeting però non è stato inserito nel manifesto...? "Non era nelle intenzioni degli organizzatori e nemmeno di noi assessori regionali della giunta Caldoro innescare sulla questione del manifesto sterili polemiche di natura politica. E' stata, invece, nell'indicazione dei nomi sul manifesto, espressa la volontà di sottolineare la vicinanza del Governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro al territorio, non per caldeggiare possibili meriti elettorali assunti per aver incardinato questo progetto, ma per dimostrare che la giunta a cui appartengo, a differenza di quanto è stato fatto in passato, ha avuto un particolare interesse nel puntare sul rilancio del litorale Domizio e dintorni. Ovviamente, per esigenze di spazio nell'elaborazione grafica del manifesto, non si potevano inserire i nomi di tutti gli 8 sindaci invitati, oppure metterne solo uno, cioè quello del sindaco di Mondragone escludendo gli altri. I sindaci invitati e non inseriti nel manifesto porteranno il loro saluto...". Passiamo al contenuto del convegno, sarà reso noto il crono-programma dei lavori del progetto Bandiera Blu? "La presenza in loco dell'assessore regionale ai Lavori Pubblici Edorardo Cosenza consentirà di avere un confronto con lui dal punto di vista tecnico per comprendere i particolari del Progetto Bandiera Blu. Tutto sarà reso noto durante il convegno. Al riguardo sarà l'occasione per discutere di questo intervento strutturale che rappresenta una svolta per il litorale Domizio, in quanto è nostro obiettivo migliorare la qualità delle acque del Mare Nostrum, per non parlare, poi - conclude la Nugnes - dei lavori che riqualificheranno i tessuti urbani di alcuni contesti territoriali che partiranno prima dell'estate, in attesa che si risolva la questione del ricorso presentato su uno degli interventi da mettere in cantiere".