Economia e Territorio

E se non ci fossero più artigiani a Caserta? Firmato l'accordo tra Sun e Confartigianato

il Dipartimento di Economia della Seconda Università Degli studi di Napoli e Confartigianato Imprese Caserta hanno deciso di collaborare per un progetto comune uniti da un doppio


il Dipartimento di Economia della Seconda Università Degli studi di Napoli e Confartigianato Imprese Caserta hanno deciso di collaborare per un progetto comune uniti da un doppio filo. Rendere concreto il progetto è il loro obiettivo e la sfida è di realizzarlo in modo semplice CAPUA -  E se domani non ci fossero più artigiani a Caserta? Questa la provocazione lanciata dal Confartigianato Imprese Caserta in collaborazione con la Seconda Università degli Studi di Napoli: l'obiettivo è quello di evitare uno tsunami sull'economia e sulle condizioni di benessere di cittadini e famiglie di Terra di lavoro che un domani potrebbero ritrovarsi senza le 11.548 imprese artigiane. Nella mattinata, oggi 10 febbraio, presso il dipartimento di Economia della SUN è stato siglato un accordo quadro tra Sun e Confartigianato. Con la scomparsa delle imprese artigiane si volatizzerebbero il 12,7% dei posti di lavoro (sul totale delle imprese attive) della provincia di Caserta. In un attimo verrebbero cancellati gli 899.300.000^5 di euro di valore aggiunto prodotto dal comparto artigianato. Sarebbe una vera e propria tragedia che coinvolgerebbe ogni settore, nessuno escluso, a partire dal settore edilizio, sartoriale e gastronomico. Un colpo ferale sarebbe dato agli amanti della buona tavola che vedrebbero quasi scomparire una leccornia come la mozzarella di bufala campana. Per evitare questo scenario apolitico, il Dipartimento di Economia della Seconda Università Degli studi di Napoli e Confartigianato Imprese Caserta hanno deciso di collaborare per un progetto comune uniti da un doppio filo. Rendere concreto il progetto è il loro obiettivo e la sfida è di realizzarlo in modo semplice. "La collaborazione con Confartigianato Imprese Caserta - spiega il direttore del Dipartimento di Economia della Sun Clelia Mazzoni - ci permetterà, ad esempio, di diffondere tra gli artigiani le tematiche relative alla gestione dell'impresa e di formare i nostri studenti in modo da favorire un rapido inserimento nel mondo del lavoro - termina il direttore Mazzoni - " a fare gli accordi son bravi tutti , noi ci impegneremo già da domani a far parlare i fatti". A sottolineare l'importanza di questo accordo è Luca Pietroluongo, segretario generale di Confartigianato Imprese Caserta: "Oggi abbiamo testimoniato quanto sia diventato centrale il tema dell'artigianato per l'intero tessuto economico e sociale del nostro territorio - Pietrolungo conclude - "la collaborazione con la Sun ci permetterà di preservare il patrimonio dell'esperienza dei nostri artigiani ma anche di valorizzare i frutti eccellenti di questo saper fare. L'impresa appartiene al mondo e si ha bisogno di una che ci sappia raccontare."   Katia Cardino