Cronaca Bianca

La Regione ammette al finanziamento il progetto Cambia l'Ambiente presentato dal Comune di MONDRAGONE

COMUNICATO STAMPA - Ecco cosa prevede   MONDRAGONE - COMUNICATO STAMPA - Con determinazione dirigenziale della Regione Campania è stata approvata la graduatoria finale d


COMUNICATO STAMPA - Ecco cosa prevede   MONDRAGONE - COMUNICATO STAMPA - Con determinazione dirigenziale della Regione Campania è stata approvata la graduatoria finale di merito con annessa ammissione e finanziamento del progetto ‘Cambia l’Ambiente differenzia con la mente’ presentato dal Comune di Mondragone. “Il progetto – spiega l’assessore all’Ambiente Benedetto Zoccola – mira all’aumento dei quantitativi di raccolta differenziata e tiene conto della vocazione turistica del territorio che al momento non si concilia con un atteggiamento favorevole da parte di molti turisti, che non partecipano concretamente alla differenziazione dei rifiuti.” Ciò crea notevoli criticità durante la stagione estiva e rende necessaria “una strategia di intervento – continua l’Assessore – che tenda a responsabilizzare i nostri turisti sul tema dei rifiuti”. Per questo motivo, il progetto prevede diversi livelli di intervento: “L’obbiettivo dell’Amministrazione comunale – commenta il sindaco Giovanni Schiappa – è quello di aumentare gradualmente il quantitativo di raccolta differenziata attraverso una campagna di sensibilizzazione della cittadinanza e dei nostri turisti.” L’approvazione del progetto ‘Cambia l’Ambiente’ “assume una rilevanza strategica fondamentale” in quanto si muove verso “la riduzione della produzione dei rifiuti, sulla scorta anche delle direttive comunitarie in materia di rifiuti” e comporta l’avvio “di progetti per il ciclo integrato di rifiuti insieme alla promozione della cultura – continua il Primo cittadino – della responsabilità in tema di rifiuti”. Il nuovo progetto prevede “al fine del raggiungimento di questi obbiettivi – ha aggiunto l’assessore Zoccola – l’istallazione di acqua trattata e sanificata attraverso un fontanello che possa contribuire alla drastica diminuzione dei rifiuti relativi alle bottiglie di plastica”. Oltre a questo “è prevista la realizzazione di un compostaggio domestico per un target pari al 4% dei nuclei familiari residenti a Mondragone” che corrispondono a circa 400 famiglie. Ciò premesso, partirà un processo di miglioramento complessivo dei servizi con azioni che possano incrementare la differenziazione dei rifiuti “che parta dalle scuole, con un progetto di raccolta differenziata in 40 classi delle scuole mondragonesi di ogni ordine e grado, insieme al programma ‘Svuotiamo le cantine’ che favorirà una raccolta straordinaria di rifiuti ingombranti dalle nostre case”. A tutto questo bisogna aggiungere un altro livello del progetto, di fondamentale rilevanza, che possa contribuire alla sensibilizzazione complessiva dei cittadini: “Soltanto grazie ad una corretta informazione – ha aggiunto il sindaco Schiappa – possiamo coinvolgere e sensibilizzare i nostri concittadini” ed è per questo che il progetto prevede “la realizzazione di un sito internet che spiega chiaramente tutti i dettagli del progetto, al fine di raggiungere un bacino di popolazione sempre più ampio”. Tra le varie attività il progetto prevede la realizzazione “di una campagna informativa sull’utilizzo dell’acqua, di infopoint e laboratori didattici itineranti nei vari quartieri della città sul tema del compostaggio domestico, oltre a giochi educativi per bambini sulla cultura del verde pubblico e dell’ambiente, oltre a visite didattiche con laboratori di educazione ambientale. Ci aspettiamo – conclude il sindaco – una grande collaborazione da parte di tutta la cittadinanza, perché solo attraverso una buona risposta da parte dei nostri concittadini i nostri progetti potranno darci i risultati che speriamo. Mondragone può diventare una città virtuosa, ma lo sarà soltanto attraverso l’impegno di tutti i mondragonesi. Lo dobbiamo a noi stessi, ma soprattutto ai nostri figli”.