Cronaca Bianca

ESCLUSIVA - BOICOTTAGGIO IRPEF A MONDRAGONE - Effetto boomerang per il sindaco Schiappa. Zannini difende i dipendenti comunali. Ombre sullo show della fascia tricolore

In calce all'articolo il centrista spiega perchè è molto strano il comportamento assunto dal capo dell'esecutivo di Max Ive MONDRAGONE - Divampano ulteriori polemiche sulla q


In calce all'articolo il centrista spiega perchè è molto strano il comportamento assunto dal capo dell'esecutivo di Max Ive MONDRAGONE - Divampano ulteriori polemiche sulla questione Irpef a Mondragone, cioè quella della mancata pubblicazione della riduzione dell'indice. Dopo la sfuriata del primo cittadino Giovanni Schiappa contro alcuni dipendenti comunali, mediante la quale era stata avanzata l'accusa anche di boicottaggio, il centrista Giovanni Zannini, con una nota stampa rileva un dato politico amministrativo contraddittorio sulla vicenda Irpef, la quale sta per diventare una sorta di boomerang per la fascia tricolore.  "Perchè il sindaco ha deciso di linciare i dipendenti del Comune.... pensava di precostituire una posizione di credito verso gli uffici in un momento cruciale che vede approssimarsi scadenze ben note e ben monitorate dalle forze di opposizione?  O piuttosto si è trattato di una  coda di nervosismo conseguente alla pessima figura che Schiappa ha consumato nell'ultimo consiglio comunale quando non solo non ha consentito ai cittadini di beneficiare delle riduzioni TARES  ma non ha consentito nemmeno la rateizzazione chiesta dalle minoranze?" Domande pesanti che assumono i connotati di un macigno se riferite al fatto che secondo il referente dei centristi, quella mancata riduzione dello 0,1%  "avrebbe determinato un risparmio di appena 10 euro annui per un reddito imponibile di 10.000,00 euro per un mondragonese; che non risulterebbe esserci nessun danno erariale considerato che l'extragettito è e rimane nella disponibilità delle casse comunali; ed è possibile - a detta di Zannini - un immediato rimedio anche in Giunta deliberando il rimborso di questi 10 - 20 euro in favore dei cittadini. Nei prossimi giorni quindi la polemica resterà vivace. Max Ive QUI SOTTO IL COMUNICATO STAMPA DI GIOVANNI ZANNINI - COALIZIONE DI CENTRO Voglio esternare convinta solidarietà ai dipendenti comunali tutti, ed in particolare a quelli accusati, da parte del Sindaco Schiappa (scaricabarile politico di professione) sulla questione della mancata pubblicazione sul MEF della delibera consiliare con la quale ci si era determinati alla riduzione dell'addizionale IRPEF dello 0,1 %. Non si è mai visto un Sindaco accusare la sua squadra, i suoi uomini, quelli con i quali opera fianco a fianco tutti i giorni rispetto ad adempimenti (e cioè gli atti conseguenziali di una delibera consiliare) che dovrebbero vedere proprio il primo cittadino impegnato nella doverosa attività politica di stimolo, controllo e vigilanza sugli uffici. La pubblicazione della delibera doveva avvenire entro il 20 dicembre. Il Sindaco dichiara di esserne accorto solo oggi!  Credibile o distratto? troppo impegnato a fare altro? verrebbe da chiedersi che cosa, visto che la città è completamente ferma e paralizzata? L'ennesima sceneggiata del primo cittadino è sospetta, considerato che la materia del contendere è davvero insignificante atteso che:
  • la riduzione dello 0,1%  avrebbe determinato un risparmio di appena 10 euro annui per un reddito imponibile di 10.000,00 euro;
  • non c'è danno erariale considerato  che l'extragettito è e rimane nella disponibilità delle casse comunali;
  • è possibile un immediato rimedio anche in Giunta deliberando il rimborso di questi 10 - 20 euro in favore dei cittadini.
Allora la domanda sorge spontanea. Perchè il Sindaco si è lasciato andare a delle esternazioni tanto pesanti quanto sproporzionate nei confronti dei dipendenti comunali? Credeva in questo modo di confondere le acque e di far capire che lui non ha responsabilità sulla materia? Oppure pensava di precostituire una posizione di credito verso gli uffici in un momento cruciale che vede approssimarsi scadenze ben note e ben monitorate dalle forze di opposizione? O piuttosto si è trattato di una  coda di nervosismo conseguente alla pessima figura cheSchiappa ha consumato nell'ultimo consiglio comunale quando non solo non ha consentito ai cittadini di beneficiare delle riduzioni TARES  ma non ha consentito nemmeno la rateizzazione chiesta dalle minoranze? I cittadini devono sapere che il gettito complessivo dell'addizionale Irpef è pari a quantoSchiappa e compagnia bella,  spendono per inutili patrocini economici. I cittadini devono sapere che all'indomani dell'ultimo consiglio comunale, in una sola giunta,Schiappa e compagnia bella, hanno bruciato circa 10 mila euro di patrocini economici I cittadini devono sapere che le condizioni delle strade urbane stanno creando a tutti noi Mondragonesi danni ben superiori non allo 0,1 IPREF ma all'entità complessiva del gettito da addizionale IRPEF. Sono mesi e mesi che Schiappa e compagnia bella hanno  annunciato l'approssimarsi della soluzione del problema stradale (parliamo di ordinaria amministrazione). Cosa si aspetta? Magari l'approssimarsi delle elezioni europee per poter dire qualcosa in campagna elettorale ? (soliti giochetti di cui tutti sono stanchi)! Caro Sindaco Schiappa NON SEI CREDIBILE e lo sai anche tu ormai. Annunci inchieste interne, ripercussioni su curriculum quando sai bene che la materia è insignificante per la comunità, inesistente per le casse dell'ente, ed in ogni caso prontamente rimediabile. Cerca di stare più vicino agli uffici che meritando di essere coadiuvati ed incentivati e soprattutto smettila di alzare inutili polveroni al solo fine di nascondere la tua totale inefficienza politica. Avv. Giovanni Zannini per la coalizione di centro