Sport

CALCIO, LegaPro. AVERSA, sconfitta rovinosa

I normanni allenati da Di Costanzo, quasi mai in partita, crollano nella ripresa e perdono 4-0 in casa del Messina Messina-AVERSA NORMANNA 4-0 MESSINA (4-4-2): Lagomarsini, G


I normanni allenati da Di Costanzo, quasi mai in partita, crollano nella ripresa e perdono 4-0 in casa del Messina Messina-AVERSA NORMANNA 4-0 MESSINA (4-4-2): Lagomarsini, Guerriera, D'Aiello, Pepe, Silvestri; Bernardo (70' Pagliaroli), Maiorano, Bucolo,  Costa Ferreira (72' Franco ); Corona (68' Buongiorno),  Squillace. A disp. Iuliano, Ignoffo, Cucinotta, Quintoni, Franco, Buongiorno, Pagliaroli. All. Grassadonia. AVERSA NORMANNA: D'Agostino; Nocerino, Prevete, Porcaro, Esposito (78' Djibo); Balzano, Gatto,  Suarino, Comini (65' Villanova); Orlando, Jogan (65' Vicentin). A disp. Russo, Gennari, De Rosa, Djibo, Villanova, D'Ursi, Vicentin. All. Di Costanzo ARBITRO: Rossi di Rovigo (Maiorano e Diomaiuta) RETI: 35' Bucolo, 58' rig. Corona, 69' Costa Ferreira e 91' Buongiorno NOTE: Spettatori 1000 circa. Ammoniti: Gatto ed Esposito (AN). Recupero: 1' pt e 3' st Un’Aversa inconsistente esce sconfitta pesantemente dalla trasferta di Messina. Davvero incredibile come la formazione normanna, nel giro di una sola settimana, abbia sfoderato due prestazioni talmente diverse, sempre in trasferta e contro squadre dalla classifica analoga. Nell’Aversa Normanna non c’è Gennari ma Nocerino come terzino destro, con Balzano davanti a lui al posto di De Rosa. Nel Messina spazio al 4-4-2 con Bernardo esterno destro alto, Maiorano al centro del campo e Buongiorno in attacco. Si capisce fin da subito che non sarà una giornata facile per i granata: 6’ un calcio d’angolo attraversa tutta l’area di rigore ospite pericolosamente ma Corona non riesce ad intervenire. Al 9’ calcio d’angolo ospite e palla a Jogan il cui tiro è parato da Lagomarsini. Al 17’ cross di Guerriera per Bernardo che di testa sfiora il palo. Al 35’ il vantaggio: pasticcio tra Porcaro e Gatto, Bucolo soffia la palla a quest’ultimo e dal limite dell’area di rigore batte D’Agostino. Al 39’ siciliani vicini al raddoppio. Sugli sviluppi di un’azione da calcio d’angolo, sinistro di Squillace che costringe D’Agostino alla parata in due tempi. La ripresa inizia senza cambi e senza che la musica cambi.  Al 57’ fallo in area di rigore di Esposito su Costa Ferreira e penalty trasformato da Corona. Di Costanzo prova a scuotere i suoi con i cambi ma la musica non muta. Al 69’ il tris che chiude l’incontro Bucolo per Costa Ferreira: diagonale del giocatore di casa e tris siciliano. Nel finale succede poco o nulla, fino al poker di Buongiorno su assist di Pagliaroli in pieno recupero. PROSSIMO TURNO: Castel Rigone-CASERTANA (sabato ore 15); AVERSA NORMANNA-Chieti; Teramo-Martina; Melfi-Cosenza; Foggia-Messina (venerdì ore 20.45); Sorrento-Ischia; Vigor Lamezia-Gavorrano; Aprilia-Poggibonsi; Arzanese-Tuttocuoio