Politica

ESCLUSIVA CASERTA. Ospedale "caldorizzato", ma tra Attilio Romano e la nomina a sub commissario c'è solo... Carmine Iovine

Sulla scrivania del governatore c'è già pronto l'atto, ma l'amicizia stretta con il medico sanciprianese potrebbe diventare una controindicazione CASERTA - Attilio Romano è


Sulla scrivania del governatore c'è già pronto l'atto, ma l'amicizia stretta con il medico sanciprianese potrebbe diventare una controindicazione CASERTA - Attilio Romano è un medico stimato. Quanto abbia contato nella sua scesa dell'ospedale di Caserta la sua qualità di pediatra e quanto, invece, abbiano inciso le buone entrature politiche, non lo possiamo stabilire in questo momento. Lui  coordina da capo dipartimento tutto il blocco ginecologia, neonatologia, pediatria e pronto soccorso neonatale, ma non è uno che è stato lontano dalla politica, che non ha sdegnato affatto, ma che ha utilizzato in funzione della sua carriera professionale, anche nel periodo in cui è stato consigliere al comune di Caserta. Da un paio d'anni si è consegnato alla squadra personale del governatore Caldoro lavorando anche per le sorti elettorali del Nuovo Psi nelle diverse elezioni in cui questa sigla si è proposta. Ora il nome di Attilio Romano gira in maniera insistente perché dovrebbe essere proprio lui ad affiancare come subcommissario unico il commissario dell'azienda ospedaliera Paolo Sarnelli. Attilio Romano è un moderato, ma un problema ce l'ha, ed è quello che a nostro avviso rende discutibile una sua eventuale scelta da parte di Caldoro: non ha mai assunto posizioni decise, non diciamo di contestazione, ma quanto meno dialettiche nei confronti dei due personaggi che hanno monopolizzato riducendolo sotto il loro tacco il potere all'interno dell'azienda. Stiamo parlando, naturalmente, di Diego Paternosto e di Carmine Iovine. Soprattutto con quest'ultimo, un medico non certo in ascesa per tutta una serie di motivi, Attilio Romano flirta spesso. In proiezione di quello he potrebbe essere l'evoluzione di molti fatti di tipo extrasanitario, la cosa potrebbe finire per bruciare Romano. Staremo a vedere. G.G.