Cronaca Bianca

Convegno di medicina Anti-Aging a CASERTA, Del Buono: "Considerato come malattia, l'invecchiamento può essere curato"

All'evento hanno preso parte anche il professor Giorgio Crucitt e la dott.ssa Carla Ferreri CASERTA - Un interessante convegno, ieri mattina, sabato, all’ Hotel Belvedere sulle


All'evento hanno preso parte anche il professor Giorgio Crucitt e la dott.ssa Carla Ferreri CASERTA - Un interessante convegno, ieri mattina, sabato, all’ Hotel Belvedere sulle nuove frontiere in Medicina Anti-Aging. Mission di questa giornata è stata quella di  creare un punto di incontro tra scienziati, nutrizionisti e medici impegnati nella ricerca per il benessere dell’uomo. “La malattia è una schiavitù  e la medicina anti-aging  considera l’invecchiamento come una malattia, prevenire e rallentare l’irreversibile processo dell’aging – afferma il dottor Andrea Del Buono, esperto in Allergologia e nutrizione - significa combattere le malattie croniche, contrastare patologie come l’ipertensione, l’obesità, le sindromi metaboliche e, persino, il cancro”. Notevole l’apporto di relatori come, tra gli altri,  il professor Giorgio Crucitti, la dott.ssa Carla Ferreri e folta la presenza di medici, oncologi,pediatri, nutrizionisti e biologi per una giornata dedicata alla ricerca per il benessere. Un successo, ha detto qualcuno al nostro arrivo, una convinta partecipazione di operatori e di studiosi che credono nei risultati della prevenzione, della Medicina Anti-Aging che, per i non addetti ai lavori, potrebbe essere quasi una filosofia di vita. “Considerata come malattia, la vecchiaia, ovvero, l’invecchiamento, può essere curato. Questa definizione non ha solo un valore semantico, permette bensì di intervenire per rallentare e/o invertire il processo.  Abbiamo scoperto che la cellula è costruita da una membrana che è sostanzialmente un mix di lipidi. I grassi banditi sinora dalle diete, vanno riconsiderati, vanno scelti cioè i grassi da ingerire”. Così afferma il dottor Del Buono, e ci meraviglia moltissimo che addirittura bisogna mangiare i grassi, “Ma è necessario – spiega Andrea Del Buono – distinguere i grassi che danneggiano il nostro organismo che si chiamano Trans, e quelli non pericolosi, che vengono chiamati Cis”. Oggi un convegno scientifico rivolto soprattutto agli addetti ai lavori, ma invitiamo il dottor Del Buono e il suo team a rivolgere tale iniziativa anche ad una platea di non esperti poiché lo stile di vita veramente può costituire il modo per assicurare salute e benessere. La cosa che ci ha colpito di più è proprio l’approccio di questa medicina anti-aging, che si concentra sulla qualità e non solo sulla lunghezza della vita. “In conclusione – aggiunge Del Buono – sono proprio queste ricerche che hanno dimostrato in maniera inconfutabile come sia stato superato il dogma del DNA, infatti, oggi, con sicurezza, possiamo parlare di dogma epigenetico, la ricerca si sposta dai geni alla rappresentazione di come essi operano nel contesto di un organismo e, a tale contesto, concorre il nostro stile di vita, la scelta degli alimenti, accanto alle nostre esperienze, alle emozioni”. Una bella giornata per Caserta, centro di una ricerca volta al benessere, una sinergia di team di scienziati, Accademia Nutrizione Luis PaulingARTOI, Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate sez Campania, che si realizza anche grazie al contributo di sponsor come Bio Farmex, Laboratori Legren, Guna omeopatia, RpF ricerca prodotti farmaceutici, Eco Bio Tecnica, Dalmesse Italia e Cantile.La segreteria organizzativa è della Phoenix srl.

Stefania Modestino