Cronaca Nera

OMICIDIO RUGGIERO. Papa Francesco scrive ai genitori di Vincenzo. Nelle prossime settimane un incontro riservato presso la Santa Sede

Vincenzo Ruggiero, Papa Francesco e Ciro Guarente

La lettera è giunta ieri


di LIDIA DE ANGELIS

AVERSA - L'omicidio del giovane Vincenzo Ruggiero ha indignato un'intera Nazione. Il dolore dei suoi familiari, gli appelli disperati della madre Maria Esposito, che continua a chiedere giustizia e verità per il figlio barbaramente ucciso senza un perchè ed il fatto che l'assassino, Ciro Guarente, astutamente stia scrivendo un diario dove le chiede scusa, ma non rivela agli inquirenti dove sono la testa e le braccia, hanno colpito molto anche Papa Francesco che ieri ha inviato una lettera ai familiari.

Ecco in esclusiva cosa scrive il Pontefice dal Vaticano per la famiglia Ruggiero: "Gentile Signora Maria Esposito, è pervenuta al Sommo Pontefice Francesco, la cortese lettera inviata da Fra. Salvatore Guerra, mettendoLo al corrente della morte del giovane Vincenzo Ruggiero. Sua Santità che ben comprende il vostro dolore, non manca di essere vicino con il suo affetto paterno e la sua preghiera e mentre ringrazia la fiducia che ha suggerito il gesto di ossequio, incoraggia a continuare nell'implorare con fede il Signore, per ottenere i doni della grazia, della speranza e della fortezza interiore. Egli affida tutta la sua famiglia alla materna protezione di Santa Maria degli Angeli. Volentieri il Santo Padre Papa Francesco impartisce la sua Benedizione Apostolica, estendendola a Vincenzo e alla sua famiglia. Le sarà comunicata in forma privata l'incontro privato con il Santo Padre a Roma. L'occasione mi è gradita per porgerle i miei più cordiali saluti. Mons. Georg Ganswein".