Politica

CANCELLO ED ARNONE, Ambrosca annuncia l'agenda della minoranza: "Affronteremo due importanti questione: puc e lottizzazioni"

Il capo della minoranza consiliare: "L'agire dell'opposizione non è dettato dalla volontà di innescare uno scontro tout court, o, peggio ancora, un banale confronto. Io lavoro


Il capo della minoranza consiliare: "L'agire dell'opposizione non è dettato dalla volontà di innescare uno scontro tout court, o, peggio ancora, un banale confronto. Io lavoro per il bene della comunità, per sottolineare ciò che non funziona" CANCELLO ED ARNONE - L'opposizione ha il compito di sorvergliare, di evidenziare le azioni amministrative intraprese dalla maggioranza che non ritiene funzionali al benessere della comunità. Quando la minoranza eletta non adempie a questo  ruolo si registra una sorta di cortocircuito nella democrazia di un paese  (piccolo o grande che sia): praticamente se la minoranza non fa la minoranza (non parla, non è presente, non segue la vita comunale) viene a mancare la controparte, l'antitesi, cioè tutti gli elementi necessari a partorire una sintesi sacrosanta. Che questa volta, però, a Cancello ed Arnone ci sarebbe stata una minoranza attiva lo abbiamo percepito con  immediatezza, ed infatti Ambrosca e Manzo, già subito dopo l'esito elettorale  hanno cercato di svolgere con costanza il ruolo che il popolo aveva loro affidato nella primavera del 2013. E' doveroso registrare anche la volontà di non sottrarsi al dibattito, la comprensione e l'accettazione  mostrate in questa consiliatura dalla maggioranza nei confronti dellavminoranza attiva. Insomma, a Cancello ed Arnone lo scenario che abbiamo descritto nella prima parte dell'articolo ha concesso l'attivazione di un buon e acceso dibattito politico. Spesso però tale dialettica non è stata valorizzata, o meglio è stata sbandierata con fare semplicistico solamente in nome e per conto di uno scontro leaderistico tra il capo della minoranza, Raffaele Ambrosca, e il primo cittadino Pasquaino Emerito. "Metterla sul piano del confronto personale è assolutamente sbagliato,- ha spiegato l'avvocato di Arnone, - per me non sarebbe né professionale né conforme alla mia storia. L'agire dell'opposizione non è dettato dalla volontà di innescare uno scontro tout court, o, peggio ancora, un banale confronto. Io lavoro per il bene della comunità, per sottolineare ciò che non funziona. Quella che maggioranza fa bene viene applaudito dal popolo. Noi invece, dai banchi dell'opposizione svolgiamo altri compiti. Tralasciando i discorsi teorici e passando alle azioni concrete - ha dichiarato Ambrosca, annunciando quali saranno i prossimi punti che la minoranza consiliare affronterà - ho già evidenziato l'emergenza cimitero, fotografando lo stato non ottimale della struttura, comunque, prima di intraprendere altre strade aspetterò qualche giorno per dare la possibilità alla maggioranza di rimediare. A breve - ha concluso Ambrosca - porremo agli occhi della popolazione due importanti questioni: puc e lottizzazione." Giuseppe Tallino