Politica

S.MARIA C.V disputa in consiglio sulle indennità. Campochiaro: "Riduciamole fino al 50%"

Nell'assise è stata approvata anche l'adesione al patto dei sindaci europei per l'energia e l'annualità del piano sociale di zona S.MARIA C.V - Quello di ieri, giovedì, è sta


Nell'assise è stata approvata anche l'adesione al patto dei sindaci europei per l'energia e l'annualità del piano sociale di zona S.MARIA C.V - Quello di ieri, giovedì, è stato, sostanzialmente, un consiglio comunale tranquillo, durante il quale la città del foro, amministrata dal primo cittadino Di Muro, ha approvato (all'unanimità) l'adesione al patto dei sindaci europei per l'energia ed ha ratificato l' annualità del piano sociale di zona (17  i voti favorevoli e 4 i contrari). La sola nota fuori dall'ordinarietà, ma precisiamo, nulla di clamoroso, si è registrata quando nell'assemblea si è discusso della riduzione delle indennità di consiglieri e presidente del consiglio. Ad alimentare il dibattito è stato Campochiaro il quale, nell'assise, ha sostenuto che il 10% di riduzione prevista non era sufficiente chiedendo, invece, di raggiungere la soglia del 50%. A conclusione del confronta c'è stata la precisazione di Mattucci e Di Muro i quali hanno chiarito che, logicamente, qualsiasi consigliere avrebbe voluto sarebbe stato in condizione di diminuire personalmente la sua indennità.