Sport

CASERTANA - Si ferma Favetta, prende forma l'undici anti-Sorrento. Ugolotti: "Giocare contro di noi è difficile per tutti"

Il tecnico rossoblù concede importanti indicazioni in vista della gara contro la compagine costiera. Provato Conti come centrale di difesa, si profila un altro turno di stop per


Il tecnico rossoblù concede importanti indicazioni in vista della gara contro la compagine costiera. Provato Conti come centrale di difesa, si profila un altro turno di stop per Rinaldi. Sul campo, in erba sintetica, di Marcianise, la Casertana ha continuato il suo lavoro in vista della sfida di domenica, allo stadio Alberto Pinto, contro il Sorrento. Mister Guido Ugolotti, nella consueta partitella in famiglia del giovedì, ha potuto sperimentare i possibili interpreti che scenderanno in campo per sfidare la compagine costiera. Il trainer ex Benevento ha anche presentato il match: "Stiamo bene, la squadra è in salute. Possiamo fare bene. Il Sorrento? Squadra ostica, ha un ottimo organico. Ma noi sappiamo che per tutti è complicato giocare contro questa Casertana". Ha lavorato a parte Francesco Alvino (squalificato), invece non ha preso parte all'allenamento Ciro Favetta, che si è fermato per un guaio muscolare (flessore). Difficilmente sarà arruolabile per domenica. L'altro acciaccato rossoblù, Carmine Cucciniello, ha svolto regolarmente la seduta odierna, ma non appare al top della condizione (nonostante gli esami al collaterale hanno dato buoni riscontri). Provato con insistenza Christian Conti al centro della difesa a quattro, a far da spalla a Riccardo Idda. Difficile che Rinaldi riconquisti una maglia da titolare. A destra tornerà Salvatore D'Alterio (data la squalifica di Angelo Antonazzo). A sinistra Pezzella che ha messo in guardia gli avversari: "Sono stato tanto tempo a Sorrento, ho lasciato da vincitore. Dispiace vederli in quella situazione di classifica ma voglio vincere perchè dobbiamo onorare la maglia della Casertana". A centrocampo riproposto il trio che ha affrontato dall'inizio l'Ischia, e che viene da chiamare titolare, formato da Marano, Correa e Cruciani. Avanti il tridente Agodirin, Baclet, Mancino. Quest'ultimi  che hanno dato la sensaizone di essere molto ispirati in zona gol. Raffaele Cozzolino