Cronaca Bianca

CASTEL VOLTURNO - Differenziata e mondo della scuola, l'associazione Le Sentinelle vince il primo bando dell'AssoVoce

Lo annuncia con entusiasmo la presidente dell'associazione Paola Castelli   Ciao Max ti mando questa notizia nel caso volessi pubblicarla. Abbiamo partecipato al Bando d


Lo annuncia con entusiasmo la presidente dell'associazione Paola Castelli   Ciao Max ti mando questa notizia nel caso volessi pubblicarla. Abbiamo partecipato al Bando dell'Asso VOCE, la prima volta, ed abbiamo vinto. Per noi è un grande successo, è un progetto sulla differenziata che faremo all'Istituto Alberghiero! Paola Castelli  presidente dell'associazione Le Sentinelle LA NOTA STAMPA Anche quest’anno il Bando di Microprogettazione Sociale 2012-2013 del CSV Asso.Vo.Ce. (Centro di Servizio per il Volontariato della provincia di Caserta ) prevedeva tra le aree tematiche  la Tutela della salute e dell'ambiente.  L’Ass.ne Le Sentinelle,   regolarmente iscritta al Registro Regionale delle ODV della Campania , iscritta al Registro Comunale  e  operante sul territorio di Castel Volturno dal febbraio del 2011, nell'ambito della  tutela e salvaguardia del patrimonio ambientale,  e sensibile anche al’esigenza espressa d’Amministrazione Comunale di Castel Volturno, nella persona del Commissario Straordinario, dr. Antonio Contarino,  di contare sulla collaborazione delle associazioni di volontariato del territorio, per educare la cittadinanza ad una corretta gestione dei rifiuti, in un territorio ove la raccolta differenziata stenta a partire e l’emergenza rifiuti è un problema quotidiano, ha proposto un progetto dal nome “La scuola verso rifiuti zero”,  che è stato scelto, tra i tanti partecipanti al Bando, per essere finanziato. Educare i giovani, e al contempo le loro famiglie, ad uno stile di vita sano  e corretto, diverso da quello a cui sono abituati, e che  preveda la cura dell’ambiente in cui si vive. Diffondere l’idea che i rifiuti sono composti da materiali diversi e recuperabili,  per cui se tutti imparassimo a fare una raccolta differenziata corretta, molti di questi potrebbero essere riciclati. Questo piccolo ma importante gesto da parte di tutti, oltre a rispettare la natura, eliminerebbe parte dell'inquinamento atmosferico, provocato dalle discariche e potrebbe fronteggiare, almeno in parte, l'emergenza rifiuti in Campania.