Cronaca Bianca

ESCLUSIVA ORE 14,00 SAN NICOLA LA STRADA - Si è dimesso il dirigente dell'Ufficio Finanze del Comune dopo il pasticcio delle imposte. Ma i revisori cosa hanno approvato?

Il ritardo della deliberazione relativa agli aumenti delle aliquote Imu e all'addizionale Irpef, ha, in pratica, demolito il bilancio di previsione, che si fondava proprio su que


Il ritardo della deliberazione relativa agli aumenti delle aliquote Imu e all'addizionale Irpef, ha, in pratica, demolito il bilancio di previsione, che si fondava proprio su questi gettiti. Ma se il dirigente ha sbagliato e ha pagato, se il sindaco Delli Paoli, anche lui disastroso, pagherà sul piano politico, chi punisce i revisori dei conti che hanno avallato questo clamoroso errore? SAN NICOLA LA STRADA - Si è dimesso il dirigente alle finanze del comune di San Nicola. La decisione è frutto del grande pasticcio, combinato a fine anno sulla vicenda delle imposte. Infatti il Comune di San Nicola ha deliberato in ritardo, cioè oltre il 30.11.2013, gli aumenti delle aliquote Imu e addizionale Irpef. Su questi aumenti ha costruito il bilancio di previsione 2013 approvato a dicembre con il parere favorevole dei revisori. Ci chiediamo una cosa: il dirigente o l'assessore può anche sbagliare , ma i revisori che ci stanno a fare? Com'è possibile riconoscere che un'entrata è attendibile e veritiera quando si basa su degli aumenti non possibili per legge? Cosa da repubblica delle banane. Questi si prendono i soldi e non garantiscono nessuno e l'equilibrio in quel bilancio,come si raggiunge? Sulla scia di San Nicola, rischiano di fare la stessa fine molti altri comuni della provincia di Caserta. E la responsabilità non è solo della politica, ma anche della burocrazia e della qualità dei vari collegi dei revisori.