Cronaca Nera

CASTEL VOLTURNO - "Nicola", ladro con permesso belga arrestato in un bar del quartiere bronx di Destra Volturno

Operazione del commissariato di polizia di Castel Volturno CASTEL VOLTURNO  - Continua, incessantemente, l’attività, non soltanto di prevenzione ma anche di contrasto alla


Operazione del commissariato di polizia di Castel Volturno CASTEL VOLTURNO  - Continua, incessantemente, l’attività, non soltanto di prevenzione ma anche di contrasto alla criminalità comune, posta in essere, dagli uomini del Commissariato di P.S. di Castel Volturno, diretto dal Vice Questore Aggiunto D.ssa Carmela D’Amore che, negli ultimi giorni, a coronamento di una serie di attività info-investigative, ha consentito di trarre in arresto uno straniero pluripregiudicato , resosi responsabile di più reatti che, oltretutto, suscitano forte allarme sociale in una zona, come quella di Castel Volturno, attraversata da problematiche di ogni genere, dove gli sforzi degli uomini della Polizia di Stato, e non solo, per garantire la sicurezza dei cittadini, deve fare i conti con una ormai cronica carenza di risorse. Nei giorni scorsi, appresa la notizia secondo la quale, nella zona di Destra Volturno, aveva trovato rifugio N.M., straniero di nazionalità serba, di anni 21 e membro di un gruppo dedito alla perpetrazione di furti in appartamento in diverse parti d’Italia, sono state approfondite le indagini, ed effettivamente, uno straniero, conosciuto in zona col nome “Nicola”, era solito frequentare uno dei bar della località di “Destra Volturno”. A questo punto sono stati approntati una serie di servizi di osservazione, in particolar modo presso uno dei bar della suddetta località, spesso oggetto di controllo da parte della Squadra Volante perché, come accade spesso in queste zone, detti locali diventano luoghi di aggregazione per soggetti nullafacenti se non dediti al crimine mentre, nel frattempo, è stata acquisita anche una dettagliata descrizione del ladro di appartamenti, destinatario del provvedimento restrittivo, perché condannato in quanto riconosciuto colpevole di furto, in concorso con altri. Gli sforzi investigativi sono stati premiati nella serata di ieri, quando i poliziotti appostati nei pressi del bar, hanno notato l’ingresso di un soggetto corrispondente alla descrizione fornita. Immediatamente, il personale impegnato nel servizio di polizia, entrato nel locale, ha  bloccato il giovane che, consapevole di essere ricercato dalla Polizia ha tentato di  eludere gli agenti, esibendo, addirittura, un permesso di soggiorno rilasciato dalle autorità belghe. Condotto negli uffici del Commissariato, la sottoposizione agli esami dattiloscopici ha fugato ogni dubbio per cui l’uomo è stato arrestato e dovrà espiare 7 mesi di reclusione.