Cronaca Bianca

ROCCAMONFINA - Cittadini senza segnale telefonico: da anni solo promesse elettorali senza fatti

  L'ennesima promessa non mantenuta per i cittadini di Roccamonfina che al posto della tanto attesa antenna per la ricezione del segnale telefonico, si trovano un castagno


  L'ennesima promessa non mantenuta per i cittadini di Roccamonfina che al posto della tanto attesa antenna per la ricezione del segnale telefonico, si trovano un castagno.   ROCCAMONFINA - Scoperta sensazionale: al posto dell’antenna di telefonia mobile annunciata dal Sindaco Letizia  Tari a pochi giorni dalle scorse amministrative, i residenti hanno constatato la presenza di un castagno ceduo che, se pur tipico del posto, non è certo utile ai cittadini che aspettano da oltre sei anni il segnale telematico e telefonico. Promesse elettorali di telefonia mobile  per i territori privi di segnale, il Sindaco Letizia Tari è stata colta in fallo, da una tipica antenna roccana che, conferma non solo  il nulla di fatto dell’amministrazione attuale, ma il tentativo di reperire ulteriori voti a pochi giorni dalla competizione. Al posto dell’antenna di telefonia mobile che doveva sorgere nell’appezzamento di proprietà del Comune di Roccamonfina sito sulla SP Valogno- Rocca, al momento c’è solo un giovane castagno ceduo, il quale, pur avendo dei rami simili ai bracci delle antenne, non riesce a produrre il segnale telematico. La prima cittadina, nei giorni precedenti le amministrative del 27- 28 Maggio 2013, diede mandato per l’istallazione del cartellone recanti  le informazioni riguardanti l’inizio lavori ( 23 Maggio 2013) , nonché i nominativi dei diretti responsabili del progetto ed altro. Contestualmente la Tari, inviò i suoi emissari sull’intero territorio ad affiggere la buona novella della imminente nascita dell’antenna, rivelatasi poi una bolla di sapone in quanto a distanza di 9 mesi, i residenti delle frazioni prive del segnale, sono ancora in attesa di potersi collegare ad internet mediante una semplice chiavetta, ed altresì di poter effettuare e ricevere telefonate dai cellulari. Ieri,  dopo una verifica della zona, gli organi di stampa  hanno accertato che l’inizio dei lavori citati prima delle amministrative hanno riguardato l’apposizione del cartellone e  la  pulitura al di sotto dei pali recante l’informazione. L’intera area agricola, infatti, è colma di sterpaglie. L’unico punto pulito è il punto dove svetta l’alberello di castagno, diventato oramai il simbolo di un'antenna annunciata ma non ancora realizzata, nonostante le promesse elettorali. La stragrande maggioranza delle persone che da anni sono costrette a pagare le bollette per il telefono fisso, visto che nelle loro zone manca totalmente il segnale, hanno asserito: “ Signora Sindachessa, dobbiamo aspettare le consultazioni europee per poter incominciare a vedere gli inizi lavori annunciati alle amministrative? Questa volta a chi dobbiamo votare, sempre allo stesso oppure ad altri candidati? Siamo nel 2014, ma il nostro Comune assomiglia sempre più al terzo mondo! Altri suoi colleghi,  hanno provveduto all’istallazione di un servizio telematico gratuito per i propri concittadini,  invece lei da 6 anni,  promette un’istallazione di un’antenna di telefonia mobile che non si vede. Forse siamo noi ciechi? Oppure lei promette e non mantiene?" Anna Izzo