Cronaca Nera

Accusato di aver ricattato una donna con video osé, assolto "sciupafemmine" di CANCELLO ARNONE

Il verdetto, determinato, sostanzialmente da una telefonata in cui la donna denunciante ammette che sta provando a rovinarlo per gelosia CANCELLO ED ARNONE - Era stato accusat


Il verdetto, determinato, sostanzialmente da una telefonata in cui la donna denunciante ammette che sta provando a rovinarlo per gelosia CANCELLO ED ARNONE - Era stato accusato dalla sua amante occasionale di Frignano, di violenza sessuale e tentata estorsione, ma il il presidente del collegio giudicante del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, la dott.ssa Rossi, ha assolto "perchè il fatto non sussiste", Luigi Martino di Cancello ed Arnone. L'uomo, assistito e difeso dall'avvocato Nando Letizia, venne denunciato dalla donna, perchè secondo la medesima, l'avrebbe ricattata con la minaccia di pubblicare video osé riguardanti i rapporti tra i due. I fatti risalgono a 3 anni fa e i luoghi in cui questi incontri sarebbero avvenuti sono: la zona del cimitero di Frignano e l'abitazione di Martino a Cancello ed Arnone. L'assoluzione è matura sulla base di una telefonata registrata dall'uomo, in cui la donna affermò che la sua iniziativa di denunciarlo era legata ad una motivazione collegata alla gelosia.