Cronaca Bianca

Ospedale di CASERTA tra le maglie nere per i tempi di pagamento ai creditori. Solo un piccolissimo miglioramento rispetto all'anno scorso

Anche quest'anno dati funerei di Assomedica. All'azienda Ospedaliera San Sebastiano di Caserta occorrono 1374 giorni, ad una del Trentino solo 80.   CASERTA -Quello dei m


Anche quest'anno dati funerei di Assomedica. All'azienda Ospedaliera San Sebastiano di Caserta occorrono 1374 giorni, ad una del Trentino solo 80.   CASERTA -Quello dei mancati pagamenti alle imprese da parte della Pubblica amministrazione e' una delle peggiori piaghe del nostro paese. E il settore della sanità è quello più rovinato di tutti. Puntualmente, ad un anno di distanza arrivano i dati di Assobiomedica e, rispetto all'anno scorso, disegnano un quadro a tinte fosche. Nello specifico ci si è occupato del tempo occorrente a un fornitore di bene o di servizi per essere pagato dopo che questo bene o questo servizio lui ha consegnato o messo a disposizione. Chiaramente ci sono delle enormi differenze tra nord e sud. A rispettare, piu' o meno, i tempi stabiliti dalla legge sono poche Asl, concentrate soprattutto in tre regioni: Trentino Alto Adige, Valle D'Aosta e Friuli Venezia Giulia. In Trentino l'attesa media e' di 80 giorni, in Valle d'Aosta e in Friuli Venezia Giulia, invece, e' rispettivamente di 83 e 88 giorni. E non mancano i casi limite. L'Asl 1 di Napoli, ad esempio, secondo una tabella Assobiomedica aggiornata al 31 dicembre 2012, detiene un triste record: impiega anche 1.621 giorni prima di pagare una fattura. In pratica oltre 4 anni. Sempre in Campania c'e' l'Universita' Federico II con 1.471 giorni; l'Asl di Salerno 1.393 giorni; l'Azienda Ospedaliera San Sebastiano di Caserta 1.374 giorni, qualche giorno in meno rispetto ai 1400 e rotti registrati l'anno scorso nella stessa indagine. Analizzando la tabella, non mancano poi le sorprese. Ad esempio tra le Asl piu' ritardatarie c'e' l'Asl 1 di Massa Carrara, un'azienda toscana, regione da sempre considerata una tra le piu' virtuose in sanita'. In questa triste classifica troviamo anche una struttura piemontese: l'Azienda Ospedaliera Maggiore della Carita' di Novara fa 'penare' i suoi fornitori oltre 15 mesi