Cronaca Nera

COSENTINO IN CARCERE / Parere negativo del pm. "Può ancora favorire la camorra". Ora decide il giudice

Dopo l'istanza presentata dai difensori, il pubblico ministero della Dda, Antonello Ardituro, ha espresso il suo prevedibile diniego. Dalla decisione dipenderà se l'ex sottosegre


Dopo l'istanza presentata dai difensori, il pubblico ministero della Dda, Antonello Ardituro, ha espresso il suo prevedibile diniego. Dalla decisione dipenderà se l'ex sottosegretario sarà o meno arrestato il prossimo 15 marzo   SANTA MARIA CAPUA VETERE - Nei giorni scorsi l'istanza presentata dagli avvocati difensori ai giudici che lo stanno processando, finalizzata ad ottenere la revoca dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere ai danni di Nicola Cosentino. Oggi, su questa istanza ha espresso parere negativo il pm della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, Antonello Ardituro, alla revoca della misura cautelare nei confronti dell'ex sottosegretario Nicola Cosentino. Secondo il pm Ardituro l'imputato anche se non e' piu' parlamentare conserva intatto il suo potere relazionale "ed e' in grado di utilizzarlo a favore della camorra". Ora dovrà essere il giudice Guglielmo a decidere.