Politica

TUTTI I VOLTI E I VIDEO- Vetrella "sponsor" del porto di PINETAMARE alla presenza di Luise e Francesco Coppola. Luci ed ombre sull'inaugurazione del club azzurro di CASTEL VOLTURNO. CASERTACE: per il bene della città il passato resti a casa...

 Nella sede azzurra presente anche il prefetto Corrado Catenacci.... Daniela Nugnes affronta la critica e deprimente questione del comparto bufalino e spiega cosa è stato fatto


 Nella sede azzurra presente anche il prefetto Corrado Catenacci.... Daniela Nugnes affronta la critica e deprimente questione del comparto bufalino e spiega cosa è stato fatto per il litorale Domizio. Discutibile e inopportuna la foto nella quale i membri del club e l'ex coordinatore provinciale Pdl, Pasquale Giuliano offrono un primo piano  con il referente romaniano del Nuovo Centrodestra, l'ex assessore all'Ambiente di Castel Volturno Domenico Giancotti. Si rivedono Scalzone e Spierto...   [nggallery id=60]   di Massimiliano Ive   E' difficile analizzare e catalogare, dal punto di vista politico, quello che è stato offerto stamattina, sabato, come proposta elettorale nella cittadina rivierasca di Castel Volturno. Per chi conosce la storia degli ultimi 15 anni della località litoranea ha registrato subito delle particolari contraddizioni che hanno caratterizzato la kermesse di inaugurazione del club di Forza Italia di Castel Volturno centro, che sarà rappresentato da Aldo Colamatteo. Abbiamo deciso di seguire i lavori di questa manifestazione, in quanto dalla Regione Campania, dalla Provincia di Caserta e non solo, sono "atterrati" in una città, in cui i motori della campagna elettorale sono già caldi, l'assessore Alle Infrastruttre e Ai Trasporti, Sergio Vetrella, l'ex coordinatore Pdl  Pasquale Giuliano, l'assessora regionale alle Politiche Agricole, Daniela Nugnes, il consigliere provinciale Filippo Mazzarella. Mancavano all'appello i parlamentari azzurri casertani, come Carlo Sarro e Giovanna Petrenga, in quanto impegnati a Roma. Direte voi perchè? Perchè, proprio una delle figure cardine di questo club è l'ex assessore Sergio Luise, amministratore tecnico dell'ex giunta Scalzone, che nel 2003 promosse l'Accordo di Programma con i Coppola per realizzare le infrastrutture contenute nel paniere del patto pubblico-privati, frutto appunto di quel progetto di risanamento territoriale che vedeva impegnate anche la Provincia, la Regione Campania e altri organi dello Stato. E guarda caso, l'assessore Vetrella, oggi rappresenta la cosiddetta "chiave" per aprire la serratura di quella porta chiamata porto di Pinetamare, che Francesco Coppola intende realizzare con l'ampliamento dell'attuale Darsena S. Bartolomeo. Volevamo verificare se Sergio Vetrella si sarebbe scomodato a venire qui, a Castel Volturno. Alla fine lo ha fatto. Ma c'è di più... Non sappiamo se l'assessore Regionale abbia deciso di incalzare questo tema in campagna elettorale, anche alla presenza dell'imprenditore Francesco Coppola, che non ha disdegnato di farsi vedere nel club di Colamatteo. Il figlio di Cristoforo Coppola era presente nella sede di Forza Italia intento ad ascoltare... Vetrella, come potrete anche voi constatare attraverso la visione dei nostri video, ha deciso di puntare sul porto di Pinetamare. In piena campagna elettorale c'è chi sostiene che questa mossa politica serva solo a raccogliere consensi, allo stesso modo di quando si realizzò il centro commerciale Giolì. Ma il delegato regionale ha deciso con il suo intervento di metterci la propria faccia sostenendo apertamente la fattibilità di questo progetto che sarà realizzato dai privati della Marina di Pinetamare Srl.   IL CLUB DEDICATO A GIACOMO NAPOLETANO - Prima di avviare i lavori di inaugurazione del club di Forza Italia, vi è stato anche un momento dedicato alla memoria dell'ex sindaco di Castel Volturno, Giacomo Napoletano. Proprio Sergio Luise, ex coordinatore del Pdl a Castel Volturno, aveva voluto Giacomone con lui, nel suo nuovo progetto politico. 15 giorni fa la scomparsa e oggi al figlio dell'ex democristiano è stata concessa una pergamena, nonchè durante il suo intervento, l'ex assessore Luise ha svelato una targa commemorativa ubicata nel club intitolato a Giacomo Napoletano.   I PRO E I CONTRO, NONCHE' LE CONTRADDIZIONI POLITICHE SULL'INAUGURAZIONE DEL CLUB DIRETTO DA COLAMATTEO - Non possiamo fingere di non aver constatato come cronisti la presenza di alcuni elementi che in campagna elettorale saranno oggetto di più approfondite analisi politiche e giornalistiche. Alla kermesse di inaugurazione del club era presente anche il candidato a sindaco dell'Udc, Arturo Villano, nelle vesti di commissario del partito di Zinzi in città. Ma al di là di questo, fuori alla sede di Forza Italia, riconosciuta come club sin dall'8 dicembre scorso dalla direzione nazionale del partito, faceva bella mostra buona parte del vecchio regime politico di Castel Volturno. Al di là dei sorrisi e dei buoni propositi, era giusto invitare i vari referenti di partito locali; possiamo anche comprendere inoltre i vecchi rapporti di amicizia, anche partitica, nonchè le parentele paesane, ma l'opportunità di fare una foto con uno dei responsabili del Nuovo Centrodestra di Castel Volturno, da parte dei rappresentanti di questo club, oggi non si riesce ancora a capire. E' emblematica la foto in cui Sergio Luise e l'ex coordinatore provinciale Pdl Pasquale Giuliano si mettono in posa affiancandosi all'ex assessore all'Ambinete e romaniano doc, Domenico Giancotti. In vista delle elezioni forse è un chiaro messaggio politico per una futuribile alleanza nella preparazione e presentazione delle liste. Non ci vogliano male l'ex assessore Luise che stimiamo e i delegati azzurri, ma Casertace ha una linea giornalistica da rispettare e a noi è risultato poco opportuno dal punto di vista politico quanto è stato registrato stamane nel club azzurro. Per il momento ci fermiamo qua... anche se, in virtù della storia cittadina degli ultimi anni qualcuno tra gli azzurri dovrebbe cominciare a pensare che per il bene di Castel Volturno, il "passato deve restare a casa".  In sala poi è stata registrata anche la presenza dell'ex sindaco Antonio Scalzone..., il quale però ha avuto un comportamento più sobrio e distaccato. Un altro aspetto discutibile è stato quello, che mentre si puntava il dito contro la gestione politica dell'ex sindaco Francesco Nuzzo, forse non si è ragionato sul fatto che tra i membri che sostengono questo club, c'è proprio Giovanni Arpino ora amico di Colamatteo, ma un tempo, quando in città acquisiva corpo il progetto Nuova Frontiera, stava pappa e ciccia con il giudice Nuzzo. E che dire poi dell'ex consigliere Eugenio Fiorentino? I tempi cambiano e anche gli uomini? Staremo a vedere. Sempre, fuori al club è stata notata la presenza anche del consigliere ex An, Tonino Spierto.  Passiamo agli aspetti positivi. Positivo è stato l'intervento di Daniela Nugnes, assessora regionale alle Politiche Agricole, che senza peli sulla lingua ha analizzato il caso Castel Volturno in relazione alla vicenda del Pit Litorale Domizio. Di spessore è stata anche la sua riflessione sulle politiche che riguardano il comparto bufalino, per il quale il suo impegno le ha provocato anche dei problemi in termini di minacce... Potrete voi stessi constatare quanto esternato osservando i nostri video. Un altro punto a favore del club è la disponibilità resa dall'architetto e referente del Club Unesco, Alessandro Ciambrone di proporre proposte e idee progetto per cambiare il volto di alcune aree cittadine, nonchè di alcuni luoghi simbolo perchè confiscati....  Alla fine, la kermesse inaugurale si è conclusa con il taglio della torta e abbiamo avuto l'occasione di intervistare Sergio Luise, che si appresta a diventare, assieme al dott. Fiorentino, uno dei punti di riferimento di questo nuovo programma politico. L'intervento dell'ex assessore lo potrete ascoltare nella nostra galleria video.