Cronaca Bianca

ROCCAMONFINA- Tari ordina la chiusura del Centro Sociale Anziani

L'assessore Di Biasio ha usato testuali parole: "Il centro era diventato un circolo della GCIL" ROCCAMONFINA- Al Consiglio Comunale indetto dalla minoranza   per perorare la c


L'assessore Di Biasio ha usato testuali parole: "Il centro era diventato un circolo della GCIL" ROCCAMONFINA- Al Consiglio Comunale indetto dalla minoranza   per perorare la causa degli anziani, il Sindaco Letizia Tari, ha deciso di  procede nell’azione intrapresa allorquando con atti amministrativi ha ordinato la chiusura  del Centro Sociale Anziani “ Giovanni Savastano” . L’operazione “ Rimpiazzo”, denominata così per i risvolti politici che hanno trovato d’accordo l’amministrazione ed alcuni anziani ,  delusi di non essere riusciti nel tentativo di dettare leggi nel sodalizio, è stata ufficializzata dagli interventi del Sindaco Tari, dall’Assessore Italo Di Biasio, dall’Assessore Vittorio Santantonio, dal Consigliere Comunale Gabriele Gallo, nel corso della  seduta di Consiglio Comunale, richiesta dal gruppo d’opposizione “ Ricominciamo dal futuro”, di cui ne fanno parte i Consiglieri Michele Cestrone e Ludovico Feole. “ Ridicolo convocare un consiglio comunale, queste questioni si risolvono in altre sedi”: Questa l’affermazione alquanto discutibile data dall’Assessore  Santantonio. “ Il centro era diventato un circolo della GCIL”. Questo uno dei pensieri espressi da Di Biasio che, ha fatto capire ai presenti, la natura politica della sua decisione di dare man forte al Sindaco Tari. Il Consigliere Cestrone, dopo aver proposto alla maggioranza di mettere fine alla diatriba, di cui si stanno occupando alcuni legali rappresentanti del Presidente Ettore Ciccone del Centro Sociale Anziani di Roccamonfina, constatato il diniego del Sindaco, a consegnato nelle mani del Segretario Comunale la dichiarazione di voto del gruppo “Ricominciamo dal futuro” inerente l’argomento n. 4 Centro Sociale Anziani “G. Savastano”.