Politica

Il Comune di Marcianise spende 5mila euro al mese per la posta. Ma i dipendenti comunali non sanno dell'esistenza delle spedizioni online?

A portare l'attenzione sull'ennesimo spreco di denaro pubblico è stato l'esponente Pd Pasquale Pero   MARCIANISE - Per la serie "come spendere irresponsabilmente il denaro


A portare l'attenzione sull'ennesimo spreco di denaro pubblico è stato l'esponente Pd Pasquale Pero   MARCIANISE - Per la serie "come spendere irresponsabilmente il denaro pubblico", portiamo oggi all'attenzione dei lettori l'ennesimo spreco di soldi da parte dell'amministrazione che siamo in grado di documentare. Il Comune di Marcianise, attualmente, spende in media 5mila euro al mese per la spedizione della corrispondenza e l’invio degli atti amministrativi. Eloquente è la determinazione n.1978 del 12.12.2013 che rappresenta la rendicontazione relativa al periodo dal 31 luglio al 30 ottobre 2013: la trovate in calce all'articolo. A portare l'attenzione sulla questione è stato il consigliere d'opposizione Pasquale Pero, che ha formulato al riguardo una interrogazione durante il question time di ieri sera, giovedì: "Non è pensabile che nel 2014, con i nuovi sistemi di comunicazione, con il protocollo on line, con la digitalizzazione degli atti, con la posta elettronica certificata, si continuino a sostenere tali costi". Pero ha chiesto al sindaco se è sua intenzione voler verificare la situazione, ed ordinare ai dipendenti comunali di ridurre al minimo l’invio materiale della corrispondenza. Utilizzando in via prioritaria la posta elettronica certificata, il Comune di Marcianise risparmierebbe circa 60mila euro all'anno.   Maria Concetta Varletta   Clicca qui per visionare la determina di cui sopra: Deter_1978