Cronaca Bianca

AVERSA - A Sagliocco della giunta non frega un tubo. Azzeramento coattivo, mentre Pasquale Giuliano fa l'emiro

La riunione di sabato mattina ha prodotto l'annuncio di un azzeramento che serve a tenere buoni i consiglieri. Scalpitano tutti: Di Grazia, Costanzo, Della Vecchia, Palmieri, Mari


La riunione di sabato mattina ha prodotto l'annuncio di un azzeramento che serve a tenere buoni i consiglieri. Scalpitano tutti: Di Grazia, Costanzo, Della Vecchia, Palmieri, Marino e anche Capasso AVERSA - Il sindaco Sagliocco non ha mai avvertito seriamente l'esigenza di colmare i tre posti vuoti della giunta comunale. Evidentemente, perchè ritiene che lui da solo possa fare molto meglio di quanto sarebbe possibile fare con l'incomodo di avere tra i piedi degli assessori scocciatori e inetti. Se non fosse stato così non sarebbero trascorsi tutti questi mesi con la giunta, in pratica, ridotta della metà. Sagliocco ha dovuto mettere in mezzo, questa cosa dell'azzeramento solo quando si è reso conto di non avere più alcun margine dilatorio, solo quando si è reso conto di non avere più, concretamente, i numeri in Consigilio comunale. Il sindaco avrebbe proseguito tranquillamente, fino alla conclusione della consiliatura, magari facendo fuori anche qualche altro assessore, tipo Elia Barbato e conservando, magari solo la presenza scenografica di Nicla Virgilio. Purtroppo per lui, il sindaco può essere sfiduciato dal Consiglio comunale e soprattutto, in Consiglio comunale possiede ancora delle funzioni e delle competenze specifiche che lo rendono sovrano su cose tutt'altro che irrilevanti, come può essere per esempio l'approvazione di un Puc. E allora, seppur controvoglia, ha dovuto pronunciare la parola azzeramento. La folla dei pretendenti, nonostante i numeri esigui della maggioranza, è cospicua. Della Vecchia, Di Grazia e Costanzo chiedono un assessorato oppure delle deleghe pesanti da consiglieri comunali. Stesso discorso per Domenico Palmieri il quale però, conoscendo Sagliocco si guarda bene dall'entrare lui in giunta, tenendo pronta la nomina di un esterno di sua fiducia. Raffaele Marino pure non disdegnerebbe qualche delega da consigliere. E finanche in casa sua, Sagliocco ha qualche problema, visto che Rosario Capasso, capogruppo di Noi Aversani si è anche un po' stufato di intostare l'acqua. Tutto questo accade, mentre l'ex senatore Pasquale Giuliano se ne sta beatamente negli Emirati Arabi un po' a riposarsi, un po' a seguire gli affari di suo nipote, che ha insediato delle società nei ricchi paesi degli emiri. Tornerà abbronzato e dovrà affrontare anche il problema di una possibile legittimazione, da parte dei 3 parlamentari di Forza Italia in carica, della posizione dissidente di Della Valle, Galluccio e Dello Vicario, quest'ultimo presente in prima fila, da vicepresidente della Provincia alla convention di ieri, domenica, di Forza Italia-Forza Campania, svoltasi all'interno della stazione marittima, in quelli di Napoli. G.G.