Cronaca Nera

AGG. 22:01 - TUTTE LE FOTO ESCLUSIVE ORE 15.29 MONDRAGONE - Barca si ribalta in mare, due pescatori finiscono in acqua. La salma di Rinaldi trasferita al Cardarelli per l'esame autoptico

Giuseppe Rinaldi è stato rinvenuto morto presso la foce dell'Agnena. Un'onda improvvisa ha fatto perdere il controllo dell'imbarcazione. Le condizioni del mare non erano buone pe


Giuseppe Rinaldi è stato rinvenuto morto presso la foce dell'Agnena. Un'onda improvvisa ha fatto perdere il controllo dell'imbarcazione. Le condizioni del mare non erano buone per un'uscita   di Max Ive  Agg.22:01 - La salma di Giuseppe Rinaldi, il 45enne di Mondragone rinvenuto morto alla foce dell'Agnena dopo essere finito in acqua insieme ad un compagno pescatore a largo della spiaggia della zona "dei pescatori", è stata trasferita presso l'ospedale Cardarelli di Napoli per il formale riconoscimento a disposizione dell'autorità giudiziaria e per il successivo esame autoptico. Lo hanno comunicato i carabinieri mediante una nota stampa ufficiale che ha fatto seguito al ritrovamento del cadavere da parte degli uomini della Guardia Costiera. La tragedia del mare a Mondragone si è verificata intorno alle 14 quando un'improvvisa onda ha fatto perdere ai due il controllo della barca, con la quale erano usciti in mare i due pescatori mondragonesi. Le condizioni del mare non erano buone in quanto increspato dal vento proveniente da nord. Il ragazzo che accompagnava l'uomo annegato è riuscito a salvarsi, per il 45enne non c'è stato nulla da fare.  Il pescatore lascia la moglie e i due figli.   AGG.18:52- MONDRAGONE- Il corpo di Giuseppe Rinaldi, quarantacinquenne di Mondragone disperso in mare in quanto si è ribaltata la sua barca, con la quale era uscito per pescare, è stato ritrovato presso la foce dell'Agnena. Inutili il trasferimento dell'uomo alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il pescatore lascia la moglie e i due figli.     L'episodio è accaduto sulla spiaggia in zona "pescatori". Sul posto ci sono anche i carabinieri della locale compagnia e un'autoambulanza    Agg.17.39 - Forse le ricerche ad una svolta. Corrono voci di un ritrovamento. La notizia ufficiale non è stata ancora emanata. Si attende il comunicato stampa della capitaneria di porto.   Agg.16.11 - Il drammatico incidente in mare è avvenuto a ridosso della spiaggia ubicata sul lungomare sud di Mondragone, direzione depuratore, nella cosiddetta zona "dei pescatori". Sul posto sono giunti anche i carabinieri della locale Compagnia e un'autoambulanza. Proseguono incessantemente e senza sosta le ricerche da parte della motovedetta della capitaneria di Porto. I vigili del fuoco nucleo sommozzatori stanno invece perlustrando la costa per ritrovare il disperso: un uomo di 44 anni circa di Mondragone G.R. MONDRAGONE - E' di pochi istanti fa ( sono le 15:29 mentre scriviamo ) la notizia di una barca di pescatori che, uscendo in mare, si sarebbe ribaltata facendo finire in acqua due pescatori mondragonesi. Sul posto è intervenuta la capitaneria di porto, coadiuvata dai vigili del fuoco nucleo sommozzatori e sono in atto le ricerche per ritrovare un disperso: G.R. Si tratta di un uomo di 44-45 anni sempre di Mondragone. L'altro naufrago è riuscito a salvarsi: un ragazzo presumibilmente di 26-27 anni G.F. anche lui di Mondragone. Le condizioni del mare ovviamente non erano buone per un'uscita in barca, in quanto il vento del nord ha alzato la marea e increspato le onde. La zona delle operazioni è stata transennata.