Politica

MARCIANISE - I due indipendenti Salzillo e Ferraro non mollano l'osso e chiedono un posto in giunta per Anna Arecchia

In calce all'articolo, il comunicato stampa recante la descrizione della prima riunione ufficiale del neo-costituitosi gruppo indipendente   MARCIANISE - Si è riunito per


In calce all'articolo, il comunicato stampa recante la descrizione della prima riunione ufficiale del neo-costituitosi gruppo indipendente   MARCIANISE - Si è riunito per la prima volta il nuovo gruppo consiliare indipendente, della cui costituzione vi abbiamo raccontato dettagliatamente in QUESTO ARTICOLO, composto dall'ex capogruppo Pdl, Pier Luigi Salzillo, e dal fido Antimo Ferraro. Abbiamo già riflettuto sulle logiche conseguenze dell'azione politica dei due, sul fatto, cioè, che la nascita del loro nuovo gruppo potrebbe cambiare sostanzialmente gli equilibri in consiglio comunale, dato che al momento l’assessore Biagio Tartaglione e l’assessore in pectore Tiziana D’Errico, fortemente voluta dai "reduci" pidiellini Delle Curti, Laviscio e Gavarro, rappresenterebbero solo questi tre consiglieri, mentre Ferraro e Salzillo non avrebbero alcuna rappresentanza in giunta. Ebbene, nella prima riunione del gruppo indipendente di cui dicevamo, il principale tema di discussione è stato proprio questo: la richiesta di essere rappresentati all'interno dell'esecutivo, che ha confermato la scelta unanime di indicare la prima eletta della lista Pdl, Anna Arecchia, come nuova quota rosa della giunta De Angelis. I due indipendenti non mollano l'osso, al contrario.   Riportiamo, di seguito, la nota stampa diffusa al termine della prima ufficiale riunione del gruppo indipendente: "Il neo-gruppo consiliare indipendente si è riunito per la prima volta per discutere degli eventi politici che hanno contraddistinto la politica marcianisana nelle ultime settimane e quelle che saranno le linee di indirizzo dell’amministrazione nel prossimo futuro. Sono stati analizzati i motivi della frattura all’interno del PDL, legato in alcune frange a politici di vecchia data la cui influenza dalle retroguardie ha reso nulli gli sforzi di un rinnovamento che doveva rappresentare il vero movens della formazione della stessa lista, ed il progetto politico di superamento di tale movimento con la costruzione e realizzazione di una nuova formazione politica di centro destra". "In una sala del comitato gremita di membri dell’ex partito e simpatizzanti, numerosi sono stati gli interventi dei presenti, ed univoca la condivisione della scelta politica di evoluzione e superamento del PDL, così come unanime la scelta di indicare come quota rosa in giunta la prof. Anna Arecchia". "Sono stati toccati inoltre temi quali ampliamento dell’Outlet, il problema occupazionale, il Puc, la priorità di opere pubbliche per l’amministrazione, tutte argomentazioni delle quali nelle prossime settimane si analizzeranno approfonditamente le criticità ed i possibili interventi".   Maria Concetta Varletta