Cronaca Bianca

LA NOTA MADDALONI - Ora ve lo spieghiamo bene perchè l'ordine del giorno in combutta tra Rosa De Lucia e Gaetano Esposito è un regalo enorme fatto agli evasori fiscali

Politicamente folle, tecnicamente inapplicabile, l'idea di azzerare di nuovo tutti i ruoli. Impossibile che la Commissione Liquidatrice del dissesto avalli questa porcheria  


Politicamente folle, tecnicamente inapplicabile, l'idea di azzerare di nuovo tutti i ruoli. Impossibile che la Commissione Liquidatrice del dissesto avalli questa porcheria     MADDALONI  - Trovare una ragione nelle ragioni addotte dal Pd per giustificare l'inglorioso schiacciamento o forse, addirittura, autoannessione, della propria identità alle posizioni del sindaco De Lucia, inerentemente alla questione tributi. Ci stiamo sforzando seriamente, riflettendo molto sui comunicati recenti di questo partito e anche su qualche considerazione che, riservatamente, ci ha comunicato Gaetano Esposito, consigliere comunale e leader cittadino del partito. Quello che stupisce nella posizione del Pd, al di là delle solite considerazioni, ormai comicamente di retroguardia su ipotetiche etero-direzioni delle posizioni assunte da questo giornale, come se il sottoscritto non fosse una carta ampiamente conosciuta, dicevameo, al di là di queste facezia, la posizione del Pd si impernia fondamentalmente su un punto di vista, su un manifesto suggestivo, in cui la ragione ideologica viene pateticamente sottesa alle ragioni della realtà tangibile e indiscutibile, scritta dalla storia: ma se il Comune di Maddaloni, con 50 dipendenti in più rispetto agli attuali, ha decretato il suo disastro economico e finanziario, terminato con il dissesto, proprio a causa della ciclonica e ciclopica evasione fiscale, mai contenuta in nessun modo dagli uffici del Comune che gestivano dall'interno la riscossione eche per decenni non hanno fatto un solo accertamento fiscale (e qualcuno smentisca questo, se ne ha il coraggio), come pensa il Pd che oggi, con un organico dimezzato, gli uffici del Comune possano lavorare contemporaneamente al recupero di milioni e milioni di euro evasi e alla riscossione corrente e ordinaria? Se il Pd non è in malafede, allora è costituito da un mappata di fessi che vogliono il male della loro città. Che cosa ha votato il Pd in consiglio: un ordine del giorno con cui si va non verso una sospensione in autotutela dei ruoli oggetto di ricorso da parte dei cittadini, ma la sospensione di tutti i ruoli spediti per il recupero delle tasse non versate per anni ed anni. Lo diciamo e lo ripetiamo: questo è un provvedimento da Repubblica delle Banane, che non potrà essere accolto dalla Commissione Liquidatrice che gestisce il dissesto. Una cosa è ipotizzare la revoca della convezione con l'Iap, trovando motivazioni tanto solide, non solo relative a qualche cartella pazza, che possano mettere al riparo il Comune da una causa mastodontica per risarcimento danni, altra cosa è azzerare tutto il lavoro che comunque è stato fatto dalla Iap, ripartendo da zero e illudendosi che si possa trovare, ad esempio, una norma che non esiste e che consente di sottrarre alla base imponibile della Tarsu i famosi garages, che l'Iap ha inserito, non per spiritoo sadico, ma perchè questo è previsto dalla legge. Con il Pd di Maddaloni ci possiamo confrontare una, cento, mille volte. Ma arriveremo sempre alla stessa conclusione: quello che ha fatto Gaetano Esposito in consiglio comunale è un atto a favore degli evasori fiscali. Detto, confermato e ribadito.   Gianluigi Guarino