Politica

MARCIANISE, bufera sulla nomina del dirigente Marchesiello. Nel curriculum ha fatto tutto fuorché ciò che è richiesto dal bando

Dopo l'articolo di Casertace, il consigliere comunale di opposizione Filippo Fecondo ha presentato un'interrogazione. IN CALCE REQUISITI E CURRICULUM MARCIANISE - Carmine M


Dopo l'articolo di Casertace, il consigliere comunale di opposizione Filippo Fecondo ha presentato un'interrogazione. IN CALCE REQUISITI E CURRICULUM MARCIANISE - Carmine Marchesiello, cioè il nuovo digerente dell'area finanze, del comune di Marcianise, rientra nel perimetro di quelle eccezioni, sistematicamente eluse in questa loro identità dai comuni italiani e meridionali in particolare dei dirigenti assunti al di fuori dell'organico municipale. Uno è portato a pensare che oltre ad essere il fratello di un revisore dei conti uscente del comune di Marcianise, oltre ad essere la pupilla degli occhi dell'ex sindaco Antonio Tartaglione che, proprio in occasione della sua nomina, si degradò sul campo partecipando di persona a una riunione di maggioranza nella veste, lui che era stato primo cittadino di Marcianise, di semplice responsabile cittadino del Nuovo Centrodestra, il partitino costituito un paio di mesi fa ad uso e consumo della necessità di Alfano e dei suoi di rimanere incollati sulla poltrona di ministri, oltre a tutte queste cose, si pensava che Carmine Marchesiello, per giustificare il ricorso a una professionalità esterna per un ruolo apicale tanto importante, fosse rigorosamente e chiaramente titolare di tutti i requisiti previsti nel bando pubblicato dal comune di Marcianise che, in calce a quest'articolo unitamente al curriculum professionale presentato dal Marchesiello pubblichiamo integralmente. E invece no. Almeno che non vogliamo far passare per requisito solido, per quinquennale esercizio di attività dirigente in altro ente pubblico le sicuramente pregevoli azioni professionali che Marchesiello ha messo a disposizione di semplici associazioni datoriali le quali non ci sembra che abbiano ricevute in questi giorni lo status di enti pubblici. Insomma, oltre ad essere amico e pupilla degli occhi di Antonio Tartaglione, sto Marchesiello quali numeri professionali può vantare? Noi di Casertace molto prima che il consigliere comunale di opposizione Filippo Fecondo presentasse sulla questione un'interrogazione al sindaco De Angelis scrivemmo della nomina di Marchesiello (clicca qui) avanzando qualche dubbio sul fatto che questa fosse avvenuta in base ad una esclusiva valutazione meritocratica. Avendo letto il curriculum del professionista marcianisano, quelle perplessità, quei dubbi, sono diventati certezze. Gianluigi Guarino QUI SOTTO I REQUISITI RICHIESTI DAL BANDO SEGUITA DAL LINK CONTENENTE LE 6 PAG. DI CURRICULUM IN CUI C'E' TUTTO FUORCHÉ' UNA LETTERALE ADESIONE E UNA LETTERALE SOVRAPPOSIZIONE RISPETTO AI REQUISITI DEL BANDO Aver maturato nella Pubblica Amministrazione servizio in posizioni di lavoro corrispondenti all’attuale Categoria D per almeno 5 anni; Essere in possesso della qualifica di Dirigente di ruolo nella Pubblica Amministrazione; Aver ricoperto incarichi a tempo determinato in qualifiche dirigenziali nella Pubblica Amministrazione per almeno 2 anni; Aver prestato servizio in qualità di Dirigente per almeno 5 anni in Strutture Private; Aver ricoperto l’incarico di Revisore dei Conti negli Enti Pubblici per almeno un triennio. CLICCA QUI PER LEGGERE il Curriculum di Carmine Marchesiello