Cronaca Bianca

La morte della giovane mamma, i funerali oggi alle 16,00: ECCO CHI ERA

Il rito funebre si svolgerà oggi, 17 gennaio alle ore 16,00 presso la parrocchia di San Pietro Apostolo di Portico di Caserta PORTICO DI CASERTA - Secondo il racconto del ma


Il rito funebre si svolgerà oggi, 17 gennaio alle ore 16,00 presso la parrocchia di San Pietro Apostolo di Portico di Caserta PORTICO DI CASERTA - Secondo il racconto del marito di Carla Protopapa, Paolo Trinchese, 42 anni, quella che aveva colpito la sua giovane sposa 35enne era una semplicissima febbre. Infatti, i coniugi non si erano eccessivamente preoccupati e avevano pensato che "la banale influenza, sarebbe passata con qualche giorno a letto e un paio di aspirine". Invece, domenica sera "le condizioni di Carla si sono aggravate, con febbre alta e difficoltà respiratorie, tanto da spingerci a chiedere, all'una di lunedì, il ricovero all'ospedale di Caserta". La donna, originaria di Gagliano del Capo, un piccolo comune di 5 mila abitanti sulla penisola salentina, in Puglia, è deceduta in eliambulanza nel pomeriggio dell'altro ieri, durante il trasporto da Salerno al II Policlinico di Napoli. Era giunta all'ospedale Ruggi d'Aragona di Salerno con un quadro clinico particolarmente grave, caratterizzato da insufficienza renale e polmonare, e in preda ad uno choc settico e, quindi, per salvarla si era deciso di "collegarla" ad un macchinario. A riferirlo sono fonti qualificate della direzione dell' ospedale salernitano, che non confermano, tuttavia, la circostanza che la donna possa essere deceduta per le conseguenze determinate dall'influenza causata dal virus H1N1 Carla Protopapa era al quinto mese di gravidanza. Dopo 15 ore di ricovero nel reparto di rianimazione e' stato deciso il trasferimento che e' avvenuto alle 15 circa  del 15 gennaio. I medici  intendevano portarla nel II Policlinico di Napoli perche' l'ospedale e' dotato di una particolare apparecchiatura, l'ECMO, che consente di mettere a riposo polmoni e cuore surrogandone le funzioni. Ma non c'è stato nulla da fare: la mamma di Portico è venuta a mancare durante il trasporto da un ospedale all'altro. Carla, che era, negli ultimi tempi, casalinga e mamma a tempo pieno, si era trasferita a Portico di Caserta da 4 anni, insieme al marito, impiegato in una società di produzioni video di Santa Maria Capua Vetere, e qui abitava insieme alle due figlie, la più grande iscritta in terza elementare e la piccola di 2 anni. I funerali della giovane mamma si svolgeranno, oggi, alle ore 16.00, presso la parrocchia di San Pietro Apostolo a Portico di Caserta. I parenti non si danno pace:  sapevano che se il destino non avesse deciso di interrompere in maniera così crudele la vita della giovane mamma, sarebbe nato un maschietto.