Politica

CANCELLO ED ARNONE, dopo il niet di ottobre l'amministrazione Emerito ci riprova: richiesti alla Regione altri fondi per la ristrutturazione delle scuole

Il piano, che per essere realizzato prevede una spesa di un  1.329.030,00 euro, fu ritenuto dall'ente guidato dal presidente Caldoro  non finanziabile CANCELLO ED ARNONE –


Il piano, che per essere realizzato prevede una spesa di un  1.329.030,00 euro, fu ritenuto dall'ente guidato dal presidente Caldoro  non finanziabile CANCELLO ED ARNONE – Il progetto di "ristrutturazione e messa in sicurezza dei plessi scolastici comunali", redatto dall’architetto ed ex assessore di Caserta, Teresa Ucciero, al fine di partecipare al bando per l'ottenimento di risorse previste dal comma 8-ter dell'art. 18 del D.L. n. 69/2013 "Decreto Fare", come è noto, fu considerato non finanziabile dalla Regione Campania. L’altro ieri, martedì, la giunta Emerito, assente solo Roberta Letizia, nonostante quel niet di ottobre , ha approvato il progetto definitivo-esecutivo a seguito di "aggiornamento della relazione generale , del quadro economico e del cronoprogramma dei lavori". Il piano per essere concretizzato prevede una spesa considerevole: la cifra necessaria per realizzarlo è di un 1.329.030,00 €. Dunque, la domanda sorge spontanea: quali soldi utilizzerà Emerito per la ristrutturazione, dato che la Regione già una volta non ha accettato quel progetto? La risposta è contenuta nella delibera n°6: l’amministrazione ha intenzione di procedere alla richiesta di ulteriori finanziamenti partecipando al "POR CAMPANIA FESR 2007/12 - D.G.R. N. 378 DEL 24/09/2013 - Misure di accelerazione della spesa: attuazione DGR n. 148/2013"; Vedremo se almeno stavolta l’ente guidato dal presidente Caldoro convaliderà la richiesta di Cancello ed Arnone. Giuseppe Tallino