Cronaca Bianca

Sondaggio sui sindaci, Del Gaudio stazionario. Ma questa analisi, fatta da un imprenditore che da anni lavora e guadagna col Comune di Caserta, non conta un fico secco

Sarebbe un problema del Sole 24ore ragionare sull'opportunità delle relazioni tra Antonio Noto di Ipr Marketing, attraverso Alessio Gallicola, e il Comune di Caserta. Non lo fa?


Sarebbe un problema del Sole 24ore ragionare sull'opportunità delle relazioni tra Antonio Noto di Ipr Marketing, attraverso Alessio Gallicola, e il Comune di Caserta. Non lo fa? Fatti suoi, ma noi abbiamo il dovere di mettere in guardia i lettori sulla consistenza di certi dati   CASERTA - Quello che noi pensiamo dell'annuale sondaggio che IPR Marketing fa per il Sole 24ore sulla popolarità dei sindaci d'Italia, lo abbiamo scritto puntualmente negli ultimi anni. Naturalmente, anche quest'anno non ci sottraiamo a questo appuntamento fisso, che si verifica, usualmente all'altezza delle giornate che prima dell'effetto serra erano quelle della Merla, le più fredde dell'anno, oggi sono pre-primaverili, ma non segnano certo la primavera della consistenza analitica di chi è chiamato a fare questi lavori. Antonio Noto, inventore e dominus della Ipr Marketing è un capace e abile sondaggista napoletano. Ma da anni ed anni ha un rapporto fluido, di lavoro che direttamente o indirettamente (Antonio Noto può smentire, eventualmente questa nostra affermazione) lo ha portato a introitare significativi quattrini come legittimo corrispettivo di robuste commesse ricevute dal Comune di Caserta sin dagli anni in cui a capo della comunicazione c'era Alessio Gallicola, amico e sodale di sempre di Antonio Noto. A nostro avviso, un'azienda che riceve incarichi e commesse remunerate da un Comune, al di là della sua serietà, che non possiamo mettere minimamente in discussione, dovrebbe astenersi dal compiere sondaggi, pagati per giunta da un altro committente e, cioè il Sole 24ore sull'indice di popolarità di un sindaco e, dunque di un'amministrazione comunale sul cui libro paga ti trovi da anni. Ecco, perchè, con molta franchezza e con massimo rispetto del professionista, questo sondaggio sulla popolarità di Del Gaudio, parimenti a quello che veniva fatto sulla popolarità di Luigi Falco, ai nostri occhi non conta un fico secco. Se qualcuno intende dissentire da questo punto di vista, per forma e/o merito, si accomodi pure. Giusto per dire, il sondaggio di quest'anno attesta Del Gaudio al 53% della popolarità, a fronte del 52,65% dei voti raccolti alle elezioni comunali 2011. Gianluigi Guarino