Sport

BASKET: JUVECASERTA-Pistoia 80-74. La Juve chiude in bellezza il girone d'andata.

La vittoria nell'anticipo delle 17:00 di Venezia rende inutile in ottica F8 la sfida del PalaMaggiò che comunque la Juve vince per 80-74. A termine partita sfogo di Atripaldi ed


La vittoria nell'anticipo delle 17:00 di Venezia rende inutile in ottica F8 la sfida del PalaMaggiò che comunque la Juve vince per 80-74. A termine partita sfogo di Atripaldi ed ufficializzazione di Easley. Con un occhio a ciò che succede a Venezia il pubblico del PalaMaggiò si prepara all'ultima sfida di questo girone d'andata. Molto toccante l'applauso per Davide Ancillotto, ex di entrambe le squadre in campo che, come ricorda lo speaker, ci ha lasciati troppo presto. Dopo qualche problema tecnico al tavolo arbitrale si comincia a giocare agli ordini di Martolini, Bigi e Borgioni. Dopo qualche azione senza segnare smuove il risultato una bomba di Kyle Gibson alla quale rispondono i canestri di Roberts e Michelori da due. L'avvio della Juve è abbastanza buono e quindi dopo il fallo di sfondamento di Wanamaker coach Moretti è costretto a chiamare time out sul punteggio di 12-5 per la Pasta Reggia. Al rientro dalla sospensione Roberts va sul ferro in contropiede dopo una palla rubata da Scott. Nell'ultima parte di quarto un paio di canestri divorati dalla Juve rendono indispensabile un time out anche per Molin. Il canestro di Washington sul finale fissa il primo mini parziale sul 18-14 per i padroni di casa. Il secondo quarto si apre il con il canestro e fallo subito da Michelori, che però non realizza il gioco da tre punti, e laschiacciata di Scott. La curva Ancillotto espone uno striscione a favore del viglie del fuoco vittima di un incidente il giorno dell'Epifania mentre in campo Cortese e Daniel provano ad imbastire un tentativo di rimonta per Pistoia che viene interrotta da Vitali. Il gioco da tre punti di Brooks e l'alley oop Roberts-Scott fa entusiasmare il pubblico del PalaMaggiò che però si arrabia anche per un infrazione di passi dubbia sanzionata a Brooks. La tripla di Washington sulla sirena manda le squadre al riposo sul punteggio di 32-30 per Caserta. Il terzo quarto si apre con il canestro di Roberts e quello divorato da Michelori, autore comunque di una prova da vero gladiatore. Le bombe di Gibson, Roberts e Mordente portano al time out sul 50-41 in favore della Pasta Reggia. Al rientro dal time out Brooks fa 2/2 da tre punti ma le bombe di Gibson e Cortese spingono i toscani al -5. Finalmente fa il suo esordio stagionale Domenico Marzaioli con annessa ovazione dei tifosi però nel minuto che è in campo non cambia la partita con una palla persa, una recuperata ed un assist. Wanamaker e Cortese fissano il parziale all'ultimo mini intervallo sul 58-55 per la Juve. Michelori apre le marcature ma la bomba di Wanamaker ed il canestro di Daniel portano Pistoia sul -1 e a questo punto inizia il "Vitali show": prima ruba palla e segna in contropiede, poi mette a segno una tripla e, dopo la schiacciata in contropiede di Brooks, va anche lui sul ferro. Michelori commette il quarto fallo ed è richiamato in panchina, Wanamaker fa canestro e subisce fallo ma non concretizza il gioco da tre punti. Il rientro in campo di Michelori porta Washinghton a commettere terzo e quarto fallo in un amen, Roberts mette la bomba del +7 ed Hannah, sgattaiolando fuori dal pressing avversario, segna prima del quinto fallo di Washington che porta coach Moretti a chiamare time out ad 1'ed 8" dal termine con la Juve avanti di cinque sul 78-73. Il 2/2 di Hannah chiude i giochi. Caserta batte Pistoia per 80-74. A termine partita lo sfogo di Atripaldi su tutto quello che è successo in questi due giorni riguardo la vicenda Easley cvhe analizzeremo domani nella solita analisi del lunedì. PASTA REGGIA CASERTA: Mordente 7, Marzaioli 0, Vitali 13, Tommasini 0, Michelori 12, Salzillo ne, Brooks 15, Roberts 16, Hannah 11, Scott 6. GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Daniel 12, Meini 5, Galanda 0, Wanamaker 17, Washington 4, Cortese 9, Evotti ne, Bozzetto ne, Gibson 15, Johnson 15. Emanuele Terracciano