Cronaca Nera

AGG. ESCLUSIVO 12.43 - IL VIDEO E LA FOTO MONDRAGONE - Sparò ad un minorenne prima del falò di ferragosto, scattano le manette per un 45enne di CANCELLO ED ARNONE. Il giudice Caparco fissa l'interrogatorio di garanzia. ECCO DI COSA E' ACCUSATO

L'operazione è stata eseguita dai carabinieri della Compagnia al comando del Capitano Lorenzo Iacobone. L'uomo risponde per il momento di detenzione d'arma e lesioni provocate ad


L'operazione è stata eseguita dai carabinieri della Compagnia al comando del Capitano Lorenzo Iacobone. L'uomo risponde per il momento di detenzione d'arma e lesioni provocate ad un 16enne. Per il momento non sarebbe accusato di tentato omicidio Le attività di indagine sono state dirette dai Magistrati della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere   Nella foto, Francesco Petrillo    Agg. 12.37 - Il giudice Caparco ha fissato per lunedì mattina, l'interrogatorio di garanzia nel quale Francesco Petrillo tenterà di difendersi dalle accuse di detenzione d'armi e lesioni, a seguito dell'episodio criminale compiuto lo scorso 14 agosto a Mondragone, quando esplose alcuni colpi d'arma da fuoco per colpire un 16enne.   Il 45enne di Cancello ed Arnone, arrestato nelle ultime ore, sarà difeso dall'avvocato Nando Letizia.  Al termine dell'interrogatorio si conoscerà anche la decisione del gip riguardo la convalida degli arresti eseguiti dai carabinieri della Compagnia di Mondragone. Max Ive MONDRAGONE - E' stato finalmente preso l'uomo, un 45enne di Cancello ed Arnone, che nella tarda serata del 14 agosto esplose alcuni colpi di pistola contro un minorenne in vacanza a Mondragone, nel mentre quest'ultimo - secondo quanto emerse all'epoca - stava prelevando del legname per il falò di Ferragosto. I carabinieri dell'Arma di Mondragone, sono riusciti, mediante delle accurate indagini, a trovare l'aggressore, identificato nella persona del pregiudicato Francesco Petrillo e ad acciuffarlo. Dopo cinque mesi, quindi si chiude una brutta pagina della cronaca locale. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 45enne di Cancello ed Arnone è stata emessa dall’Ufficio del Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. L’uomo è stato catturato a seguito dell’irruzione da parte dei Carabinieri in uno stabile in costruzione situato nei pressi di Piazza del Popolo ed è stato subito trasferito presso  la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a diposizione della competente Autorità Giudiziaria. Nella circostanza va ricordato che l’arrestato si era reso irreperibile dal 15 agosto 2013, allorquando l'Autorità Giudiziaria, concordando con le risultanze investigative raccolte dai Carabinieri della Compagnia di Mondragone emise nei confronti del Petrillo un ordine di custodia cautelare in carcere. Massimiliano Ive