Cronaca Bianca

CARDITELLO: La lettera di Bray dedicata a Tommaso Cestrone, simbolo della rinascita del Mezzogiorno

Impazzano sui social network le dichiarazioni di ministri e politici per l'acquisizione da parte del Mibac della Reggia di Carditello. Piena di spunti e riflessioni la lettera del


Impazzano sui social network le dichiarazioni di ministri e politici per l'acquisizione da parte del Mibac della Reggia di Carditello. Piena di spunti e riflessioni la lettera del ministro Bray    Appena finita l'asta per la vendita della Reggia di Carditello, il ministro Bray non ha  aspettato neanche pochi minuti prima di "cinguettare" prima sul suo profilo ufficiale del social, Twitter, "Sono davvero felice di aver mantenuto la promessa fatta a Tommaso" e poi, sul suo sito ufficiale, una lettera dedicata a Tommaso Cestrone, l' "angelo di Carditello". Il tono dolce e pacato, ricordando la telefonata che ebbero il giorno prima della morte del custode, la certezza della riuscita dell'affare e un nuovo forte e chiaro input: l'esempio di Tommaso come simbolo della voglia di cambiare del Mezzogiorno. Toccante, infine, la conclusione quando esprime tutta la sua gratitudine: "Con il tuo amore ci hai insegnato che il patrimonio culturale è un bene collettivo, un grande valore di civiltà". Ora, anche in base alle dichiarazioni rilasciate dal segretario generale del Mibac, Antonia Pasqua Recchia, e cioè che il passo successivo dopo l'acquisizione del sito è la valorizzazione, per la quale sono stati gia' individuati due progetti con relativi fondi, c'è molta speranza per la rinascita di questo luogo così importante e così rovinato e che è rimasto in vita, anche se ancora gravemente malato, solo da un angelo, che al momento di gioire, è volato via in cielo. Forse in questo giorno di rinascita c'è anche il suo zampino, da lassù.   Alessandro Accardo   Nella foto: Gli aggiornamenti di stato del ministro Bray su Twitter     CLICCA QUI PER LEGGERE LA LETTERA