Cronaca Bianca

LA LETTERA - MONDRAGONE - Disastro Tares tra file chilometriche e uffici in tilt. 8 consiglieri di opposizione presentano un'altra interpellanza

Ci scrive il consigliere Mascolo a nome di Beatrice  Luigi, Conte Michele, Del Prete Carmine, Gallo Fabio, Mascolo Luigi, Napoletano Agostino, Pagliaro Alessandro, Piazza Giusep


Ci scrive il consigliere Mascolo a nome di Beatrice  Luigi, Conte Michele, Del Prete Carmine, Gallo Fabio, Mascolo Luigi, Napoletano Agostino, Pagliaro Alessandro, Piazza Giuseppe. " Ancora oggi mercoledì 08 Gennaio, l'Ufficio distribuiva biglietti che forse verranno serviti  Venerdi 10 pv (!?) " LA LETTERA - Gent.mo Max, la vicenda del secondo acconto TARES qui a Mondragone ha assunto i risvolti della beffa, per i mondragonesi, che a fronte del pessimo servizio legato allo smaltimento dei rifiuti,  (malgrado il tanto sbandierato 45% di differenziata), hanno visto vertiginosi aumenti delle somme da pagare. La seconda rata TARES, appunto, è stata più che raddoppiata, e specie per molte attività commerciali ha raggiunto livelli insostenibili per un settore che già attraversa un periodo di particolare crisi. Meno male che il programma elettorale dell'allora candidato a sindaco Giovanni Schiappa, aveva come punti forti il rilancio del commercio e una maggiore armonizzazione dei tributi locali ! Invece non solo si è lasciato aumentare il costo del servizio di circa Euro 1.300.000,00 (rispetto al 2012), ma senza alcuna considerazione e rispetto per i cittadini di Mondragone  le Liquidazioni del saldo TARES 2013 gli sono state recapitate praticamente a ridosso della scadenza, che era stata prevista per il 16 Dicembre (non lontano dal Natale) e con numerosi errori, quindi senza il tempo materiale per le dovute correzioni da parte dell'Ente. Tali disagi sono dovuti probabilmente alla pressione a cui saranno stati sottoposti i pur volenterosi dipendenti dell'Ufficio Tributi, che hanno dovuto elaborare all'ultimo minuto una gran mole di dati. Risultato, decine e decine di mondragonesi (spesso anziani e disabili) sia prima che dopo natale, si sono riversati presso gli sportelli comunali per affrontare file interminabili. Il servizio è andato totalmente in tilt, infatti, i primissimi giorni dopo l'invio delle famigerate liquidazioni, addirittura si è stati costretti a chiedere l'intervento dei Vigili Urbani per mantenere l'ordine pubblico e regolamentare l'afflusso di contribuenti a dir poco furiosi. Ancora oggi mercoledì 08 Gennaio, l'Ufficio distribuiva biglietti che forse verranno serviti  Venerdi 10 pv (!?) Noi otto consiglieri di opposizione, Beatrice  Luigi, Conte Michele, Del Prete Carmine, Gallo Fabio, Mascolo Luigi, Napoletano Agostino, Pagliaro Alessandro, Piazza Giuseppe ci siamo visti costretti a prendere alcune iniziative in merito, proponendo tra le altre una mozione consiliare urgente, per intimare al gestore del servizio di riscossione dei tributi di rispettare la Convenzione stipulata con l'Ente e, fornendo almeno un servizio adeguato di informazione ed assistenza agli utenti da attuarsi, specie in situazioni eccezionali come questa, con l'istituzione di un numero verde per la gestione telefonica delle problematiche (PREVISTO DA CONTRATTO) e con l'aumento del personale e dell'orario di ricevimento presso l'Ufficio Tributi. LA MOZIONE PROTOCOLLATA E' IN ALLEGATO Cordiali saluti Luiigi MASCOLO